spot_img
venerdì 19 Luglio 2024
spot_img

Al Festival Villa Solomei Yi-Bing Chu, virtuoso violoncellista cinese

Un viaggio musicale senza confini al Festival Villa Solomei: Emozioni uniche tra poesia, cristallofonia e sinfonie cinesi

Da leggere

Il Festival Villa Solomei, giunto alla sua 24ª edizione, entra nel vivo con una serie di spettacoli che promettono di deliziare gli amanti della musica di ogni genere. Sabato 1 luglio, alle 21.15, l’Anfiteatro sarà il palcoscenico per il Concerto sotto le Stelle, che vedrà protagonista Claudio Santamaria insieme all’Orchestra sinfonica della Magna Grecia in uno straordinario viaggio attraverso le migliori canzoni della narrativa musicale romantica. Tra i brani in programma spiccano “Mi sono innamorato di te” e “Vedrai Vedrai” di Tenco, “Tu, forse non essenzialmente tu” di Gaetano, “Le strade di notte” di Gaber, “La canzone dei vecchi amori” di Battiato, “Tu si na cosa grande pe me” di Modugno, “Che cosa sei” di Radus, “Che cos’è l’amor” di Capossela e “La musica è finita” di Califano.

La giornata di sabato inizierà alle 17.30 al Teatro Cucinelli con il concerto “Musica oltre i confini” del Quartetto Bislacco, che mescolerà capolavori della storia senza barriere, sottolineando il fascino senza limiti della musica. Alle 18.30, all’ombra del campanile, si terrà il progetto “Poetry in Music project, I”, curato da Carlo Zarinelli, che metterà in musica poesie del passato. Alle 19, presso la Chiesa di San Bartolomeo, si svolgerà il concerto per organo “Dovunque dovrò del puro servir mio” seguito, alle 19.30, dall’aperitivo musicale nel giardino degli ulivi, che presenterà la seconda parte del “Poetry in Music Project” di Zarinelli. Alle 20, in Piazza del Castello, Franco Mezzena e Stefano Giavazzi si esibiranno nel concerto per violino e pianoforte “Europa vs Sudamerica”.

Domenica 2 luglio, alle 11, presso la Chiesa di San Bartolomeo, si terrà la Messa degli artisti con la soprano Klara Lužnik. Nel pomeriggio, alle 17.30, al Teatro Cucinelli, avrà luogo il concerto “Viaggi sonori: Cajkovskij, Ravel e Corigliano” per violino e pianoforte. Alle 18.30, all’ombra del campanile, si svolgerà uno degli eventi più particolari del festival, “Cristallofonia I”, un concerto per bicchieri musicali in cui il polistrumentista londinese Robert Tiso suonerà brani classici con il cristallofono. Alle 19, l’organo storico della Chiesa di San Bartolomeo sarà suonato da Toni Pussinen in “Laudate Deum in chordis et organo”. Alle 19.30, nel giardino degli ulivi, si proseguirà con la seconda parte del concerto “Cristallofonia” di Tiso. Alle 20, in Piazza del Castello, Emanuele Stracchi al pianoforte presenterà un “Omaggio a C. Chaplin”. Infine, alle 21.15, l’evento finale della giornata vedrà il Coro Canticum Novum di Solomeo e l’Orchestra da camera di Perugia, diretti da Fabio Ciofini, esibirsi in J.M. Kraus: Sinfonia Funebre e J. Haydn: Missa in Tempore Belli.

Lunedì 3 luglio, alle 21.15, presso l’architettura-monumento “Tributo alla dignità dell’uomo”, il violoncellista cinese Yi-Bing Chu, noto per il suo contributo alla diffusione della musica d’insieme in Cina, si esibirà in un concerto imperdibile. Martedì 4 luglio, alle 21.15, all’Anfiteatro, avremo il piacere di assistere al concerto “Sounds of China”, un duetto per erhu e pianoforte con il Maestro Guo Gan, famoso musicista folk e artista di erhu, e la pianista Liu Long, accompagnati dalla Società Filarmonica di Solomeo diretta da Francesco Verzieri.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img