spot_img
giovedì 22 Febbraio 2024
spot_img

Caccia: la commissione approva il calendario, perplessità sul prelievo dei cinghiali

Da leggere

Dopo l’audizione con le associazioni venatorie, gli Atc e le associazioni degli agricoltori, la terza Commissione dell’Assemblea legislativa ha dato parere favorevole e unanime alla proposta di calendario venatorio per la stagione di caccia 2022-’23.
La stagione si aprirà domenica 18 settembre, altri giorni del mese saranno mercoledì 21, sabato 24, domenica 25 e mercoledì 28 settembre. Per la restante stagione venatoria, la caccia è consentita per tre giorni alla settimana a scelta del cacciatore, fermo restando il silenzio venatorio nei giorni di martedì e venerdì. Non è prevista, al momento, la preapertura con l’inserimento della specie tortora. Un eventuale aggiornamento della situazione potrebbe rimettere in gioco una preapertura nelle prime domeniche di settembre.

Durante la seduta alcuni consiglieri regionali avevano chiesto se non fosse più opportuno anticipare la caccia al cinghiale al 1 ottobre, vista la proliferazione della specie, i danni che produce e il rischio del problema peste suina. L’assessore regionale all’agricoltura ha detto però che lo slittamento sarebbe stato irrispettoso nei confronti dell’accordo già raggiunto in sede di Consulta faunistico venatoria fra i rappresentanti delle associazioni. Alla fine è arrivato il parere favorevole al testo proposto dalla Giunta da parte di tutti i componenti la commissione. Cacciatori e agricoltori hanno tuttavia espresso la consapevolezza che, in caso di peste suina in Umbria, tutto verrebbe a cadere, e che comunque per risolvere i problemi apportati dai cinghiali servirà una programmazione specifica che vada al di là del semplice calendario venatorio.

Le associazioni degli agricoltori chiedono inoltre che l’opera di contenimento della specie cinghiale sia fatta in maniera più incisiva, perché ai notevoli danni alle colture si aggiunge il problema dell’aumento dei costi.
Gli Atc infine hanno fatto rilevare che le risorse in dotazione per rifondere i danni si stanno rivelando in qualche caso inadeguate.
L’assessore Morroni ha annunciato che a metà luglio ci sarà un nuovo momento di incontro e partecipazione con i rappresentanti di tutte le associazioni.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img