spot_img
giovedì 22 Febbraio 2024
spot_img

Il Comune scrive ai cittadini per spiegare le imposte della IUC

Da leggere

iuc_imu_tasi_tariIl Comune di Corciano ha predisposto una missiva, a firma del Sindaco e dell’assessore al bilancio Franco Baldelli, contenente le caratteristiche della IUC, l’imposta unica comunale e delle sue componenti: IMU, imposta municipale propria, TARI, tassa sui rifiuti e TASI, tributo per i servizi indivisibili. La lettera sta raggiungendo in questi giorni le case dei cittadini e spiega scadenze aliquote e modalità di pagamento.

INTERNET – è inoltre disponibile nel sito internet del Comune un applicativo per il calcolo e la stampa del modello F24 per il versamento di IMU e TASI, nonché le detrazioni ed esenzioni introdotte dall’Amministrazione per TARI e TASI.

SI LEGGE NELLA MISSIVA COMUNALE – ci siamo avvalsi della facoltà di introdurre un sistema di detrazioni per la TASI sull’abitazione principale, attraverso le quali intendiamo aumentare i profili di equità complessiva della IUC per le famiglie. Per le imprese opereremo sul fronte TARI attraverso un intervento sui ‘coefficienti di produttività’ ed un regime di esenzioni per le piccole imprese e le microimprese dei centri storici, mentre abbiamo cercato di rendere più ‘interessante’ l’insediamento a quelle imprese che, rioccupando fabbricati o porzioni di fabbricati non utilizzati da almeno 1 anno, verranno esentate dalla TARI per tre anni.

LE ALIQUOTE IMU – Per quanto riguarda l’IMU che resta in vigore anche per il 2014, con esclusione dal tributo dell’abitazione principale e pertinenze non appartenenti alle cat. catastali A/1-A/8 e A/9, le aliquote fissate dal Consiglio Comunale sono pari a:

– 3 per mille per l’abitazione principale e pertinenze (cat A/1-A/8-A/9)

– 5,1 per mille per alloggi ATER al pari delle abitazioni locate a canone concordato

-5 per mille per le unità immobiliari ubicate in centri storici destinate effettivamente a esercizi commerciali o a pubblici esercizi (no categoria catastale D)

– 7,6 per mille per le unità immobiliari ubicate in centri storici destinate effettivamente a esercizi commerciali o a pubblici esercizi (categoria catastale D)

– 8,1 per mille per tutti gli altri fabbricati e aree fabbricabili.

Le scadenze di pagamento sono fissate al 16 giugno ed al 16 dicembre.

LA TASI – è dovuta per il possesso o la detenzione di fabbricati e di aree edificabili (comprese le unità immobiliari destinate ad abitazione principale e relative pertinenze e i fabbricati rurali ad uso strumentale non soggetti a IMU) e va corrisposta sia dai proprietari ed usufruttuari, sia dai locatari, comodatari, occupanti a qualsiasi titolo. Il tributo si calcola applicando alla base imponibile dell’IMU le aliquote indicate dal Comune così come le detrazioni, che competono esclusivamente qualora il valore ISEE riferito all’anno precedente del nucleo familiare del possessore residente e dimorante abitualmente nell’immobile è inferiore o pari a 15.000,00 euro. Gli interessati devono presentare al Comune, entro il termine di scadenza della dichiarazione dell’anno di riferimento del tributo (30/06/2015), l’attestazione ISEE riferita all’anno precedente. La prima rata va corrisposta entro il 16 giugno, la seconda entro il 16 dicembre.

LA TARI – è dovuta dai possessori o detentori di locali o aree scoperte operative. Per il pagamento, ricorda il Comune, sarà inviato l’apposito avviso, contenente importi e scadenze.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img