spot_img
giovedì 18 Luglio 2024
spot_img

Grancasa chiude i battenti, più di 20 famiglie in apprensione per la perdita del lavoro

Da leggere

Nell’estate del 2019 erano stati scongiurati i licenziamenti ma all’alba del 2021 sembra che il destino del magazzino Grancasa di Taverne di Corciano (ex Mercatone) sia segnato, per via di una crisi che si è andata accentuando durante i mesi di pandemia.
Secondo quanto anticipato da un articolo su Umbria24 e poi a noi confermato anche da sindaco e vicesindaco di Corciano Cristian Betti e Lorenzo Pierotti il negozio di arredamento e articoli per la casa si appresta alla chiusura.

Come informa in particolare Pierotti, gli atti sono già stati depositati in Ministero e c’è già una giornata indicativa di chiusura: l’11 gennaio prossimo, anche se la data potrebbe slittare.
Per gli oltre venti dipendenti la ditta Grancasa ha richiesto la cassa integrazione per cessazione dell’attività e sono già partite le informative alla chiusura.

Leggi anche GRANCASA: MOBILITÀ PER 13 LAVORATORI DEI MERCATONI DI CORCIANO E SPELLO

Il negozio dà lavoro a molte persone che risiedono fra Corciano e Magione. Di qui l’attivazione di entrambi i comuni limitrofi nel cercare la soluzione più indolore possibile per i dipendenti. Nell’attesa di una posizione ufficiale da parte dei sindacati, l’obiettivo condiviso è quello di garantire un reddito a tutti i lavoratori e il mantenimento del posto grazie a soluzioni come l’accompagnamento verso la pensione o il ricollocamento.

Leggi anche GRANCASA: SCONGIURATI I 13 LICENZIAMENTI, SÌ ALLA CIGS AL MERCATONE DELL’UMBRIA

“Insieme al sindaco Giacomo Chiodinispiega Betti a Umbria24 – ci stiamo già muovendo. Una volta che saranno arrivate le comunicazioni formali metteremo in campo tutti gli strumenti del caso, dai tavoli regionali a quelli nazionali al Ministero dello Sviluppo economico. Attiveremo tutti i canali possibili e immaginabili e ci batteremo con le unghie e con i denti. Nel frattempo a tutti i lavoratori va la nostra solidarietà”.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img