spot_img
sabato 13 Aprile 2024
spot_img

Elezioni in Umbria, martedì per i Cinquestelle è corsa alle “Regionarie”

Da leggere

L’annuncio è stato dato giorni fa sul Blog delle Stelle: “I candidati, che formeranno la lista del Movimento 5 Stelle per le prossime elezioni regionali in Umbria, saranno determinati da una votazione online su Rousseau. Tutti gli iscritti, con documento certificato e residenti in Umbria, se in possesso dei requisiti necessari, possono avanzare la loro candidatura entro il termine perentorio delle ore 12.00 di martedì 10 settembre 2019”.
C’è tempo dunque fino a domattina per gli appartenenti al M5S di decidere se candidarsi alla consultazione online, rinviata di qualche giorno a causa dell’evolversi della situazione nazionale.

Qualche nome pentastellato pronto a fare la sua parte nei giorni scorsi è emerso. La consigliera regionale Maria Grazia Carbonari si è detta disponibile in un’intervista al Corriere dell’Umbria. Una mossa che alcuni definiscono imprudente visto com’è andata per l’ex pentastellata perugina Cristina Rosetti la quale dopo essersi resa disponibile a qualche settimana dal voto venne scartata dai vertici nazionali del Movimento. Rimane comunque lei il nome più in vista dato che il collega consigliere regionale Andrea Liberati si è chiamato fuori. Voci di corridoio suggeriscono che da parte degli “attivi” del M5S non ci saranno molte candidature. Nel frattempo altri nomi circolati in questi giorni sono quelli del medico Gino Di Manici Proietti e dell’ex parlamentare europea Laura Agea.

E a proposito di ex, sul fronte corcianese vale la pena ricordare che la pentastellata Simonetta Checcobelli, già consigliera comunale di opposizione nella prima consiliatura a firma Betti, si candidò al Senato alle “Parlamentarie” del 2018 (leggi qui). Raggiunta al telefono Checcobelli non si è sbilanciata sui suoi progetti: “Ancora non ho preso una decisione – ci ha spiegato – perché aspetto di vedere quali sono le prime mosse del nuovo governo giallo-rosso”.
In effetti sono pochi i pentastellati che si sbilanciano in queste ore anche perché “Non sono consentite – recita il regolamento – iniziative di autopromozione sia relativamente alla candidatura che per la votazione online”. Va detto infine che, al di là dell’esito delle primarie del M5S sulla piattaforma Rousseau, l’ultima parola sui candidati alle regionali spetterà comunque ai vertici del Movimento, che da regolamento potranno decidere in autonomia.

Lorenzo G. Lotito

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img