spot_img
mercoledì 21 Febbraio 2024
spot_img

4 ZaMpE: anche i cani sudano?

Da leggere

Torna a grande richiesta la nostra rubrica 4 ZaMpE a cura della Dott.ssa Marzia Chiatante, medico veterinario, che oggi svelerà una curiosità su uno degli animali da compagnia più amati: anche il cane suda?

La sudorazione, nell’uomo, è quel processo attraverso il quale il corpo cerca di abbassare la sua temperatura interna a seguito di diverse condizioni (alterazioni febbrili, temperatura ambientale elevata etc.). Il sudore viene prodotto dalle ghiandole sudoripare presenti su tutta la superficie corporea e, attraverso il processo di evaporazione, aiuta il corpo ad abbassare la sua temperatura interna mantenendola entro determinati limiti.

Come sudano i cani?
Contrariamente a quello che la maggior parte dei proprietari crede, i cani sudano. Nel cane la sudorazione, a differenza dell’uomo, favorisce solo in minima parte l’abbassamento della temperatura corporea.

Il motivo per cui non avete mai visto sudare il vostro cane in maniera profusa come nell’uomo è perché essi producono sudore solo in piccole parti del loro corpo.

I cani hanno due tipi di ghiandole sudoripare:
– le ghiandole merocrine
– le ghiandole apocrine

Le ghiandole sudoripare merocrine funzionano in modo simile a quelle dell’essere umano. Queste ghiandole si trovano sui cuscinetti plantari e sul tartufo dei vostri cani e si attivano per abbassare la sua temperatura corporea quando questa diventa troppo alta. Nelle giornate calde, o nei casi di stress, vi sarà probabilmente capitato di notare che il vostro amico a quattro zampe lascia impronte umide sul pavimento.

Le ghiandole sudoripare apocrine sono diverse dalle ghiandole merocrine e sono deputate principalmente al rilascio dei feromoni (sostanze “odorose” che permettono agli animali di “riconoscersi”) e si possono trovare su tutta la superficie corporea del cane.

Perché i cani respirano in modo affannoso?
La sudorazione nel cane non rappresenta la principale forma di abbassamento della temperatura corporea.
La termoregolazione nel cane avviene attraverso il respiro affannoso (aumento degli atti respiratori e bocca aperta), e la vasodilatazione (espansione dei vasi sanguigni) soprattutto a livello di muso e orecchie.
Quando i cani aumentano la loro frequenza respiratoria, con la bocca aperta e la lingua di fuori, aumentano la dispersione del calore corporeo attraverso l’evaporazione. Questo avviene principalmente dalla superficie della lingua, dalla mucosa della cavita orale e dai margini dei lobi polmonari.
La vasodilatazione fa si che il sangue all’interno dei vasi si avvicini alla superficie corporea per “raffreddarsi” dissipando il calore.

Colpo di calore nel cane
Purtroppo in alcune situazione l’affanno e la vasodilatazione possono non essere sufficienti ad abbassare l’aumento della temperatura corporea e il cane rischia un colpo di calore fino all’arresto cardiaco e la morte.

Ciascun proprietario deve prestare attenzione ai segni da colpo di calore e da attacco cardiaco.

Eccone alcuni:
-affanno pesante
-disidratazione
-salivazione eccessiva
-gengive arrossate
-temperatura corporea sopra i 41* gradi centigradi
-frequenza cardiaca aumentata e irregolare
-sguardo impaurito
-tremori muscolari
-perdita di coordinazione
-perdita di coscienza

Se si ha il sospetto che il cane stia manifestando uno di questi sintomi, ci si deve immediatamente mettere in contatto con il proprio medico veterinario curante e portarlo in struttura.

Come prevenire questi rischi?
Assicurarsi sempre che il cane abbia libero accesso all’acqua e, nel caso di un cane che vive all’esterno, assicurarsi che abbia un posto riparato all’ombra.
Non lasciare mai il cane chiuso in auto anche solo per poco tempo poiché la temperatura all’interno del veicolo può aumentare molto velocemente.
Non far fare esercizio fisico all’animale nelle ore più calde.

Imparando il funzionamento della regolazione corporea nei vostri amici a quattro zampe, potete aiutarli a mantenersi freschi e fuori pericolo tutto l’anno.

Dott.ssa Marzia Chiatante Medico Veterinario

LE VOSTRE DOMANDE – La Dott,ssa Chiatante, che visita anche a domicilio a Corciano, Perugia e in tutta l’Umbria, risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente in email. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che questa rubrica non fornisce mai e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img