spot_img
mercoledì 21 Febbraio 2024
spot_img

Piano neve, le linee guida del Comune di Corciano

Da leggere

Piano NeveIl Comune di Corciano ha pubblicato il piano emergenza neve per fronteggiare eventuali precipitazioni nevose di carattere eccezionale. Il Sindaco, in qualità di autorità comunale di Protezione Civile, assume la direzione e il coordinamento degli interventi necessari per il superamento dell’emergenza dandone immediata comunicazione al Prefetto

Obiettivo del piano neve, individuare i tratti stradali e le zone più vulnerabili (mappatura della viabilità primaria e secondaria) e individuare i servizi essenziali da garantire (viabilità, energia elettrica, gas, acquedotto, telefono, strutture sanitarie, edifici pubblici , scuole ecc. . .), oltre a situazioni particolari (disabili, anziani residenti in zone isolate ecc..) in base ai quali organizzare uomini e mezzi e predisporre delle misure preventive; prevedere le modalità di raccordo e concorso dei soggetti concorrenti; stabilire le modalità di attivazione ed intervento a seguito delle segnalazione di emergenza; individuare gli itinerari alternativi in relazione a situazioni di chiusura al traffico dei tratti stradali fortemente innevati.

Tre le frasi individuate dal piano neve: la fase di attenzione scatta quando arriva il bollettino di condizioni meteo avverse dal Dipartimento di Protezione Civile In questa fase, tra le altre cose, il Comune e le persone da esso delegate avverte la Prefettura di essere nella fase di attenzione, si accerta delle effettiva disponibilità del personale, costituisce le squadre e verifica la disponibilità e la dislocazione dei mezzi di proprietà del Comune, oltre (tra le altre cose) a contattare le ditte private precedentemente individuate per accertare la disponibilità degli uomini e dei mezzi; e verificare le scorte di sale da disgelo e graniglia.

La fase di preallarme – sempre secondo il piano neve – scatta quando comincia a cadere la prima neve; in questo caso – tra le altre cose – il Comune attua gli adempimenti previsti dalla fase di attenzione qualora il preallarme non sia stato preceduto da tale fase, informa la prefettura e mantiene costanti i collegamenti con le altre strutture di Protezione Civile (Vigili del Fuoco, Polizia Stradale), ma anche con gli erogatori di servizi essenziali (luce, gas, telefono) e segnala eventuali guasti di cui non fossero ancora a conoscenza. Attivati anche i vigili urbani (che potrebbero arrivare a chiudere le strade).

Infine, il piano neve prevede una fase di allarme, che scatta quando il manto nevoso comincia a creare problemi alla viabilità oppure con l’invio del messaggio di allarme. In questa fase deve essere assicurata la presenza di un funzionario (coordinatore) in grado di poter fornire notizie, attivare gli interventi, inoltrare eventuali richieste. Il Comune attua le procedure previste dalle fasi precedenti qualora la particolare tipologia del fenomeno nevoso richieda interventi immediati come previsto nella fase di allarme, informa la Prefettura e coordina gli interventi con quelli delle altre strutture di Protezione Civile (Vigili del Fuoco, Provincia, ANAS), mantiene i contatti con gli erogatori di servizi essenziali al fine di rendere tempestivo un loro eventuale intervento. Sempre il Comune coordina i Vigili Urbani affinché provvedano a chiudere le strade pericolose e pattuglino l’intera viabilità attuando i necessari interventi e oltre ai mezzi del Comune, attiva le ditte private affinché si tengano pronte ad intervenire, mantiene i contatti con le scuole, con il distretto sanitario di Ellera e coni cittadini; o contatta telefonicamente o invia del personale dai disabili residenti in zone isolate che potrebbero avere bisogno di aiuto

Per garantire la sicurezza dei cittadini e la circolazione delle strade – spiega infine il Comune di Corciano nel piano neve – è tuttavia necessario il concomitante intervento dei mezzi e degli operatori dell’ANAS e della Provincia di Perugia che sono proprietari e gestiscono la rete fondamentale della viabilità che attraversa il Comune collegandolo anche con i principali presidi sanitari e con le aziende erogatrici dei servizi. E’ necessario pertanto che il Piano Comunale di Emergenza Neve venga integrato da questi Enti relativamente alla viabilità di loro competenza. Il Comune di Corciano ai fini della tutela della sicurezza e pubblica incolumità potrà intervenire in sostituzione degli enti gestori e proprietari delle strade statali e provinciali, rivalendosi per le spese sostenute.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img