spot_img
giovedì 22 Febbraio 2024
spot_img

Anche Corciano ‘protagonista’ del restauro della sagrestia della Chiesa di Montesperello

Da leggere

Chiesa di Montesperello.docE’ passato anche da Corciano il ‘tour’ della solidarietà per restaurare la sagrestia della chiesa di Montesperello a Magione, tornato come nuovo grazie alla passione di tutto un paese e allo spirito imprenditoriale di “due vecchie signore”, come si definiscono.

L’INTERVENTO – “Nell’utilizzare alcuni di questi locali per varie attività – spiegano Maria Guerrera e Elena Petrin che, insieme ad altri abitanti del paese, hanno dato il via all’iniziativa – abbiamo potuto notare che la sagrestia era in condizioni precarie a causa della forte umidità presente che veva già reso inutilizzabili alcuni mobili e stava danneggiando anche il materiale che vi era conservato. Abbiamo così deciso, tutti insieme, di finalizzare alcune nostre attività ricreative: un piccolo mercatino dell’usato, i prodotti realizzati a découpage o con la tecnica del fimo, per recuperare i soldi necessari ad effettuare i lavori”.

IL CONTRIBUTO CORCIANESE – Tra le manifestazioni dove le ‘imprenditrici’ hanno presenziato, anche grazie alla disponibilità delle locali Pro Loco, alcuni eventi a Corciano, a Sant’arcangelo, e due volte a Magione capoluogo: per Olivagando e per la Settimana Magionese. “Questo ci ha consentito di raggiungere una piccola cifra che, grazie alla disponibilità di chi ha effettuato i lavori,è stata sufficiente a eliminare il problema dell’umidità e ad acquistare un nuovo armadio”. Ma la sorpresa più grande è venuta nelmettere a posto il materiale contenuto nella sagrestia. “Ci siamo resi conto – aggiungono – che qui era conservato un significativo pezzo della storia dellanostra chiesa e della nostra comunità”.

I LAVORI – I lavori sono stati infatti occasione per scoprire antichi paramenti sacri, messali e altri particolari oggetti. “Proseguiremo, anche grazie al parroco don Paolo che ci ha sempre sostenuti,– concludono – nella vendita degli oggetti realizzati nei nostri laboratori e con quelli intendiamo allestire un piccolo museo di arte sacra dove esporre quanto conservato nella sagrestia”. La chiesa di Montesperello conserva, inoltre, tre affreschi di Gerardo Dottori realizzati nel 1948-1949. Si trattadi un trittico dedicato a S. Cristoforo che comprende la conversione del Santo, il traghetto di Gesù e il martirio del Santo.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img