spot_img
mercoledì 21 Febbraio 2024
spot_img

Dalla Tares un incremento di circa un milione di euro: in parte andrà allo Stato

Da leggere

cassonettiDopo le anticipazioni di Corcianonline, il Comune di Corciano ha rilasciato un comunicato stampa dove si ribadisce l’intenzione di non applicare né sanzioni né interessi per i pagamenti tardivi della Tares, dal momento che non tutti i residenti hanno ancora ricevuto gli avvisi spediti.
L’assessore Franco Baldelli, dopo aver ribadito le rassicurazioni, entra nel merito del tributo che in ottemperanza all’art. 14 del D.L. 201/2011 ha sostituito la precedente tassa smaltimento rifiuti solidi urbani (Tarsu) in vigore fino al 2012.

“Siamo consapevoli  – sottolinea Baldelli – che l’introduzione da parte del Governo della Tares comporta un incremento del prelievo, nella fattispecie circa 1 milione di euro,  è però altrettanto vero che l’amministrazione, nel rispetto dei modesti poteri di intervento concessi, ha cercato di mitigare l’impatto sulle attività produttive stimolando e contribuendo all’elaborazione di coefficienti di produttività ‘locali’ che, pur non snaturando il presupposto del tributo ‘chi più produce, più paga’ risultano più coerenti con il quadro locale delle attività produttive ed evitano quelle distorsioni che altrimenti avrebbero penalizzato ancora più pesantemente l’attività di alcune categorie produttive”.

L’assessore quindi spiega che parte dell’incremento complessivo è legato alla maggiorazione spettante allo Stato pari a 0,30 euro a mq (art. 14, comma 13, D.L. 201/2011).
Inoltre, per quanto riguarda le utenze domestiche, la Tares tiene conto oltre che della superficie calpestabile anche del numero dei componenti il nucleo familiare. Ciò ha comportato che, al netto della maggiorazione statale, il tributo penalizza maggiormente le famiglie con più di 3 componenti. “Comunque – aggiunge Baldelli – l’esborso richiesto alla cittadinanza è in parte mitigato dai buoni risultati ottenuti dalla raccolta differenziata, una voce che pone il Comune di Corciano a livelli di eccellenza in Umbria”.

Per ulteriori informazioni o chiarimenti è possibile rivolgersi all’Ufficio Tributi – Centro “La Galleria” –Ellera (apertura lun-mer-ven dalle 9,00 alle13,00 – lun-gio dalle 15,30 alle 17) – tel 075 5188231-269; e-mail tributi@comune.corciano.pg.it – PEC: comune.corciano@postacert.umbria.it.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img