spot_img
giovedì 29 Febbraio 2024
spot_img

Levi Strauss vs Brunello Cucinelli: la battaglia per la linguetta sul taschino

Da leggere

Levi Strauss contro Brunello Cucinelli. La nota azienda californiana, secondo quanto riportato dall’agenzia Reuters, ha depositato presso la corte federale di San Francisco una denuncia nella quale accusa Cucinelli di aver violato il brevetto della tipica linguetta con il marchio Levi’s che si trova cucita a lato della tasca posteriore dei jeans.
La citazione include 14 fotografie di capi d’abbigliamento Brunello Cucinelli che presentano copie “quasi identiche” della linguetta, registrata come marchio dal rivenditore di abbigliamento denim nel 1936.

Secondo Levi’s le somiglianza può creare confusione tra i consumatori, determinando una probabile perdita di vendite e un danno alla reputazione. La richiesta è che Brunello Cucinelli cessi la vendita dei capi d’abbigliamento che violano il marchio registrato.
L’obiettivo della causa, oltre al blocco dei vestiti incriminati, è anche di ottenere un risarcimento danni, inclusi i profitti persi.

Levi’s afferma anche che i tentativi precedenti di risolvere la disputa in via stragiudiziale sono stati infruttuosi al contrario di quanto accaduto invece in azioni legali simili per proteggere i propri marchi contro Yves Saint Laurent e Kenzo.
Al momento il gruppo Brunello Cucinelli non ha rilasciato alcun commento.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img