spot_img
venerdì 24 Maggio 2024
spot_img

Pegaso 2000 e Università degli Studi di Perugia, la partnership che premia le tesi innovative

Da leggere

Si è tenuta nella Sala Dessau della sede centrale dell’Università degli Studi di Perugia, alla presenza del Pro-Rettore Vicario Prof. Fausto Elisei e dell’Amministratore Delegato di Pegaso 2000, Dott. Franco Cicogna, la cerimonia di premiazione della terza edizione dei premi di laurea “Pegaso 2000” destinati a tre laureati magistrali. Ad aggiudicarsi i tre premi le tesi di laurea più brillanti e innovative legate ai temi dell’Ingegneria Informatica e delle tecnologie digitali, che promuovono la cultura dei sistemi informatici e delle scienze tecnologiche. “I premi di laurea Pegaso 2000 rappresentano un’opportunità, per le nostre laureate e i nostri laureati, di vedere riconosciuto e valorizzato l’impegno profuso nella ricerca di approcci innovativi e di soluzioni sperimentali, entrambe qualità molto apprezzate nel mondo del lavoro – ha sottolineato il Pro-Rettore Vicario Prof. Fausto Elisei -. Ringrazio, per questo, il Dott. Franco Cicogna e Pegaso 2000 per la ormai pluriennale collaborazione e sostegno e auguro alle vincitrici e ai vincitori di proseguire, con il successo che meritano, la loro carriera, non dimenticando mai la loro appartenenza alla grande tradizione dell’Università degli Studi di Perugia”.

A vincere rispettivamente il primo, il secondo e il terzo premio sono stati il Dott. Francesco Binucci, il Dott. Matteo Segatori e la Dott.ssa Elisa Spigarelli.
Il primo premio è stato assegnato a Francesco Binucci per una tesi che descrive una soluzione che, utilizzando tecniche di Machine Learning e Intelligenza Artificiale, si pone l’obiettivo di ottimizzare i consumi, il dispendio di energia e le prestazioni delle risorse utilizzate. A tal fine sono state elaborate due strategie: la prima volta a minimizzare il consumo energetico sotto vincoli di accuratezza e latenza, mentre la seconda volta a massimizzare le performance di apprendimento del sistema di IA tenendo conto di vincoli energetici e di latenza. Entrambi i problemi sono stati formalizzati e risolti con l’ausilio di “Lyapunov Optimization”, uno strumento di ottimizzazione basato sulla Teoria delle Code.

La tesi elaborata da Matteo Segatori, vincitore del secondo premio, ha approcciato la tematica del Cloud Computing, cioè l’erogazione di servizi ai clienti attraverso la rete internet. Nel suo elaborato i servizi cloud sono stati impiegati per sviluppare una applicazione web di e-commerce completa. Anche in questo caso l’obiettivo principale era quello di un uso migliore delle risorse coinvolte e una programmazione semplificata del software, attraverso lo specifico sistema di “Serverless Computing”. Le concrete ricadute applicative del lavoro svolto, insieme all’accuratezza dell’attività di studio a sostegno, hanno premiato l’elaborato.

Elisa Spigarelli ha ottenuto il terzo premio con un progetto di tesi sulla progettazione e lo sviluppo di un sistema per l’analisi visuale delle transazioni Bitcoin. Dallo studio dello stato dell’arte è stato possibile eseguire quattro tipi di indagini sulla rete. È stata inoltre progettata un’applicazione web che fornisce la possibilità all’utente di interagire per compiere analisi e valutazioni del portafoglio bitcoin posseduto. I dati utilizzati per l’elaborazione della tesi sono dati reali della Blockchain Bitcoin. Nell’ambito di questo progetto, è stato implementato il sistema Bitvas: Bitcoin Visual Analytics System, che rappresenta la parte front-end dell’intera applicazione, la quale consente all’utente di visualizzare ed interagire con l’applicativo.

“È bello veder rinnovato per il terzo anno consecutivo questo connubio tra studenti, università e imprenditoria locale. E ci piace sottolineare, in questa nuova edizione, l’importante partecipazione avuta da parte dei ragazzi, peraltro in un momento come quello attuale dove dare delle opportunità e dei riferimenti professionali a chi rappresenta presente e futuro, diventa fondamentale – ha commentato il CEO di Pegaso 2000 Franco Cicogna -. Gli argomenti trattati sono veramente interessanti, è sufficiente leggere i titoli delle tesi dei vincitori per capirlo e sono in linea con le attuali evoluzioni tecnologiche che la collettività si trova ad affrontare. La gioia di premiare questi ragazzi resta sempre, per il sottoscritto e per noi di Pegaso 2000, un grandissimo privilegio”.

“Vorrei congratularmi con tutti i partecipanti per l’ottima qualità delle tesi presentate. Come Commissione abbiamo apprezzato la varietà dei lavori sia per quanto riguarda gli argomenti affrontati, sia per la loro diversa natura: da tesi con contributi teorici e metodologici, ad altre con una forte impronta applicativa e sperimentale – ha rilevato il Prof. Emilio Di Giacomo, Presidente della Commissione giudicatrice -. È stato difficile per noi stilare la graduatoria finale perché la differenza nelle valutazioni dei lavori è stata davvero ridotta. Per questo motivo vorrei fare i miei complimenti ai tre vincitori per essere riusciti ad emergere in una selezione così competitiva. Concludo ringraziando Pegaso 2000 per l’iniziativa e gli altri membri della commissione per il lavoro svolto”. La Commissione era composta dal Prof. Emilio Di Giacomo, dalla Prof.ssa Carla Binucci e dalla Prof.ssa Cristina Pinotti per l’Università, dal Dott. Riccardo Dentini e dalla Dott.ssa Marzia Marcelli per Pegaso 2000.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img