spot_img
domenica 14 Aprile 2024
spot_img

A Corciano comincia l’attività del Centro Educativo Territoriale, collettore delle iniziative per bambini

Da leggere

È stato presentato nell’ambito della manifestazione Corciano Bimbi il Centro Educativo Territoriale (CET), iniziativa innovativa nell’ambito del progetto Edu sostenibile, selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini a valere sul Fondo per il contrasto della poverta’ educativa minorile. Il CET quale luogo di raccordo in grado di fornire alle famiglie e a quanti si occupano di bambini da 0 a 6 anni tutte le informazioni per poter conoscere ed usufruire dei servizi e delle opportunità per l’infanzia messi a disposizione dal territorio.

“Il Comune di Corciano – ha affermato il neo-assessore ai ServiziSo ciali Sara Motti – è orgoglioso di ospitare e collaborare alla realizzazione di un progetto così innovativo, in grado di rivolgersi non solo ai bambini ma anche alle famiglie, in un’ottica di collaborazione ed integrazione con le realtà educative del territorio. Corciano è un Comune giovane, così come dimostra l’età media dei suoi abitanti e l’attenzione per le famiglie ed i bambini è tra le priorità di questa amministrazione”.

‘Attrezziamoci per il futuro’, questo lo slogan di Edu Sostenibile. Come sottolinea Gianluca Mannucci, referente del progetto regionale “i CET saranno presenti in gran parte dell’Umbria, con l’obiettivo di creare un sistema integrato di realtà territoriali in grado di diventare vere e proprie comunità educanti”. A Corciano il CET sarà aperto per due giorni a settimana (martedì mattina dalle 10 alle 12 e giovedì pomeriggio dalle 17.30 alle 19.30) presso la sala adiacente la Biblioteca Gianni Rodari a San Mariano. A gestire questo spazio sarà Nuova Dimensione, cooperativa presente nel territorio corcianese da molti anni proprio nell’ambito delle attività rivolte alla Prima Infanzia. “Gestiamo in concessione gli Asili Nido del Comune di Corciano – ha spiegato la presidente di Nuova Dimensione Paola Sensi – il CET rappresenta un progetto che si svolge in continuità con il nostro operare nel territorio”.

Le porte del CET si apriranno a partire dal mese di maggio, ma le educatrici referenti del progetto, Tiziana Chiodi e Francesca Ferrini sono già operative sul territorio. “Abbiamo già avuto modo di incontrare una parte delle realtà presenti a Corciano, dalla scuola alle associazioni ai pediatri, perché il lavoro del CET e la sua funzione di raccordo è pensabile solo attraverso il consolidamento di una rete accomunata dal proprio ruolo educante nei confronti dell’infanzia. Sono previsti incontri di co-progettazione e l’organizzazione di eventi rivolti alle famiglie e ai minori. Il primo evento è previsto per il prossimo 30 maggio”.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img