spot_img
sabato 13 Aprile 2024
spot_img

Bocconi avvelenati nella zona San Mariano-Girasole: nella notte morto pastore tedesco

Da leggere

Bocconi avvelenati nella zona San Mariano Girasole: purtroppo questa notte uno splendido maschio di pastore tedesco è deceduto e a nulla è valsa la corsa alla clinica universitaria di Perugia. Questi eventi purtroppo non sono nuovi nel comune di Corciano, ricordiamo che anche nella zona del Colle della Trinità moltissimi cani sono morti a causa di esche lasciate nel bosco da qualche criminale senza scrupoli.

Abbiamo contattato telefonicamente il Dott. Matteo Travaglini medico veterinario e responsabile sanitario della Clinica Veterinaria Cortonese per avere il parere di un esperto in merito ai veleni utilizzati e alle modalità d’intervento  “Anche quest’anno ci troviamo di fronte al probelma degli avvelenamenti dolosi degli animali che sono causa di morti atroci e dolorose.  Le sostanze più comunemente usate per questo tipo di avvelenamento – ci spiega il Dott. Travaglini – sono la stricnina, la metaldeide e gli organofosforici: gli ultimi due sono lumachicidi e insetticidi purtroppo facilmente reperibili anche in un banalissimo supermercato; la stricnina invece è assolutamente vietata ma, tuttavia, la troviamo spesso nei bocconi che ci troviamo ad analizzare. Sono esche che se venissero trovate, manipolate o ingerite da un bambino di 2 anni potrebbero ucciderlo in 20 minuti. Se avete il sospetto che il vostro animale abbia ingerito uno di questi veleni è fondamentale essere tempestivi e portarlo subito dal veterinario per una lavanda gastrica e un idrocolon. Trovare bocconi in una zona residenziale – conclude il dottore – in cui passeggiano e giocano anche dei bambini è inaccettabile.”

Chiunque passeggiando per strada o tra i boschi trovi delle esche avvelenate può avvertire subito uno degli organi competenti:
– Polizia Provinciale – Centrale operativa 075 – 32111
– Polizia Municipale del Comune Corciano 075 5188280
– Corpo Forestale dello Stato 075 5005978
– Istituto Zooprofilattico Umbria 075 – 3431
– USL Umbria 1 Centralino Perugia 075.5411

Vi ricordiamo di NON toccare mai direttamente l’esca con le mani, ma usare sempre una protezione (sacchetti di plastica, guanti, ecc..) e, visto che alla crudeltà umana non c’è limite, di NON annusare mai l’esca perché potrebbe contenere sostanze volatili altamente tossiche come ad esempio i cianuri.
G.G.

 

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img