spot_img
giovedì 22 Febbraio 2024
spot_img

Migranti: a Corciano ce ne sono una sessantina ospitati in appartamenti e in albergo

Da leggere

rifugiatiVengono per lo più da Pakistan, Ghana, Mali e Nigeria. Sono i migranti, una quarantina, ospitati in varie strutture dell’area del Comune di Corciano. “Sono tutti richiedenti asilo – spiega l’assessore corcianese Giuseppe Felici – in eccedenza rispetto alle disponibilità dell’emergenza nelle strutture SPRAR, il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati del Ministero dell’Interno. Sono quasi tutti giovani di sesso maschile”.
La collocazione dei rifugiati, cui sovraintende la Prefettura di Perugia, è gestita da una associazione temporanea di imprese che comprende varie associazioni di solidarietà fra cui la Caritas e l’Arci che insieme riescono a coprire tutte le necessità.

LA SITUAZIONE A CORCIANO – Venticinque rifugiati sono attualmente ospitati in quattro appartamenti distribuiti in tre immobili distinti fra San Mariano ed Ellera di Corciano. Si tratta di locali presi in affitto dall’ATI composta dalle associazioni. Ogni appartamento riesce ad ospitare fra le quattro e le cinque persone. Quello degli appartamenti è un sistema utilizzato in gran parte della provincia poiché i rifugiati vengono distribuiti sul territorio determinando meno occasioni di eventuali conflitti. Inoltre negli appartamenti vengono effettuate regolarmente ispezioni da parte di Prefettura e Ministero, programmate e non.
“In più – spiega l’assessore Felici – in maniera temporanea viene utilizzata una parte dell’Albergo della Conca del Sole, in questo periodo vuoto”.
Secondo una fonte attendibile sentita da Corcianonline attualmente una zona dell’albergo è occupata effettivamente da quaranta rifugiati che seguono anche lezioni di italiano in un locale adibito.

I DATI REGIONALI E PROVINCIALI – Secondo quanto emerso nell’incontro svolto ad ottobre scorso fra Prima Commissione Regionale a Palazzo Cesaroni e i Prefetti di Perugia e Terni tramite gli accordi con il governo, all’Umbria è assegnata una quota massima dell’1,64% della quota nazionale, pari a 1.932 profughi. La quota massima di richiedenti asilo è di 1.554 (378 persone già ospitate in strutture SPRAR).
Al 5 ottobre 2015 in Umbria risultano 1.229 richiedenti asilo. Sommati ai 378 già presenti, si arriva a 1.607 profughi, pari allo 0,2% della popolazione regionale.
La quota massima dei richiedenti asilo assegnata alla provincia di perugia è di 1.181 persone.
Al 5 ottobre 2015 erano presenti 970 richiedenti asilo nelle strutture della provincia. Al 23 Ottobre il dato era di 1.054 persone.
I costi pro-capite sono di 33,25€ al giorno per i posti a bando, 30€ per le convenzioni. Le risorse provengono da fondi europei.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img