spot_img
mercoledì 24 Luglio 2024
spot_img

“Bad Boys”, controlli a tappeto a Ellera per droga e danneggiamenti: quattro ragazzini nei guai

Da leggere

poliziaUna maxi operazione di prevenzione e repressione dei reati è stata condotta nella giornata di sabato, nel territorio comunale di Corciano, dalla Polizia Ferroviaria della Sezione di Foligno e del Posto Polfer di Perugia, in collaborazione con la Squadra Mobile della Questura, la Polizia Locale di Corciano e le unità cinofile del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Perugia. Una trentina gli uomini di tutte le forze dell’ordine impiegati nell’operazione denominata “Bad Boys”.

Tutto ha preso le mosse da una serie di approfondimenti investigativi avviati dal personale della Polizia Ferroviaria nell’ambito di un vasto piano di prevenzione disposto dal Compartimento Polfer Umbria-Marche-Abruzzo guidato dal primo dirigente Filippo Materi. Le investigazioni della Polfer si sono concentrate su un gruppo di minorenni sospettati essere i presunti autori di furti e danneggiamenti a bordo treno e all’interno di alcuni scali ferroviari. Le attività avviate hanno consentito di stringere il cerchio intorno ad uno specifico gruppo di soggetti che, stando alle risultanze emerse in sede di accertamento, sono soliti frequentare l’area di Ellera nel Comune di Corciano, in particolare il centro Gherlinda con cinema e negozi ma anche il nuovo Quasar Village.
Il contrasto ai reati ha visto la Polizia Ferroviaria entrare in azione con la collaborazione e il prezioso supporto della Squadra Mobile, della Polizia Locale e delle Unità Cinofile della Guardia di Finanza. Una vera e propria “task force” che ha consentito una attività di monitoraggio a vastissimo raggio e che ha permesso di “mappare” l’area interessata dal maxi controllo così da avere un quadro chiaro e definito su frequentatori, possibili connessione, orari, aree di concentramento e molti altri spunti investigativi.

L’intera area del Centro di Intrattenimento del Gherlinda è stata tecnicamente cinturata dal vastissimo spiegamento di forze dell’ordine. Alla fine sono state 80 le persone identificate, il 90 per cento delle quali tutti minorenni. E’ scattata, sempre a carico di un minorenne, la denuncia per danneggiamenti all’interno della stazione ferroviaria di Ellera, altri due minori sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo (Prefettura) quali assuntori di sostanze stupefacenti e un ulteriore ragazzino che non ha ancora compiuto 18 anni è stato denunciato alla competente Procura per i Minorenni per spaccio di droga. Secondo quanto si è potuto apprendere i “bad boys” provengono dall’hinterland perugino, in particolare dalle zone di Ponte San Giovanni, Bastia, Magione ma anche Foligno oltre alla stessa zona di confine fra Ellera e Perugia.
L’attività ha consentito pure di recuperare un determinato quantitativo di sostanze stupefacenti, in particolare hashish e marijuana, che saranno oggetto di ulteriori approfondimenti tesi a chiarirne la purezza e, soprattutto, provenienza e destinazione. Per uno dei ragazzi individuati si potrebbe profilare anche il reato di detenzione a fini di spaccio di stupefacenti.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img