spot_img
giovedì 23 Maggio 2024
spot_img

Bagliori d’autore rompe la tradizione: ancora Shakespeare per l’undicesima edizione del festival letterario

Da leggere

bagliori d'autore 2016Il Festival Nazionale Bagliori d’autore, arrivato all’undicesima edizione (in programma dall’11 al 21 marzo), rompe la consuetudine e per il secondo anno consecutivo dedica la manifestazione a William Shakespeare. Si tratta, come detto, di una novità, in quanto il Festival propone a ogni edizione autori, epoche e scenari sempre diversi, ma la grandezza dell’Autore, la vastità delle tematiche e delle suggestioni che ancora oggi trasmette, imponevano una doverosa “seconda volta” dedicata al “Bardo dell’Avon”, edizione che fra l’altro si svolge proprio a pochi giorni dal quattrocentesimo anniversario della sua morte.
A Palazzo della Penna si è tenuta la presentazione ufficiale del ricco programma della manifestazione, alla presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune, Maria Teresa Severini, di Baldissera Di Mauro, Dirigente del servizio valorizzazione delle risorse culturali della Regione Umbria, di Francesca Montesperelli, dell’Università degli Studi di Perugia e Sonia Giugliarelli, dell’Università per Stranieri di Perugia. Erano, naturalmente presenti Bruno Taburchi, Mario Coletti e Donato Loscalzo del Direttivo Bagliori d’autore. L’assessore Severini ha voluto fare un plauso agli organizzatori per la completezza del programma, perché – ha detto – “si tratta di un interessante incrocio tra le arti che unisce molti luoghi, personaggi e espressioni artistiche in una visione globale”.
Il Festival propone ancora una volta una ricca serie di eventi fra Perugia e Civitanova Marche, tesa ad approfondire e far gustare i drammi, le commedie e i sonetti che ormai fanno scuola nei corsi di teatro, di letteratura e di lingua inglese di tutto il mondo. Ospite d’eccezione di quest’anno è Alessandro Haber, celebre attore teatrale e cinematografico, che il 18 marzo nell’Aula Magna dell’Università per Stranieri di Perugia incontrerà il pubblico nell’evento “Shakespeare non l’ha mai fatto”, intervista sul tema “follie teatrali e letteratura”.
Particolarmente ricca nell’edizione 2016 è l’offerta teatrale: Bagliori d’autore presenta ben cinque spettacoli, a cominciare da “Hamlet travestie”, in collaborazione con il Teatro Stabile dell’Umbria per la regia di Emanuele Valenti, che è andato in scena in anteprima il 4 marzo a Corciano, proseguendo poi con “Enrico e Quinto”, spettacolo con Stefano Cipiciani prodotto da Fontemaggiore Teatro; quindi la commedia “Le allegre comari di Windsor” per la regia di Mario Coletti, “La dodicesima notte”, proposta dai giovani del gruppo teatrale “Regalmente ma non troppo” per la regia di Lucia Baldassarri, e infine “In Danimarca”, scritto e diretto da Bruno Taburchi e ispirato ai personaggi dell’Amleto.
Da non mancare poi, per restare all’ambito del palcoscenico, l’eccezionale spettacolo di danza “Otello”, che andrà in scena al Teatro Morlacchi l’11 marzo, in un bellissimo allestimento del Balletto di Roma, in collaborazione con il Teatro Stabile dell’Umbria, realizzato dal grande coreografo Fabrizio Monteverde. Come sempre nello spirito della manifestazione, ampio spazio è dedicato alle altre arti e ai percorsi che intersecano quelli della letteratura. Così, Bagliori d’autore 2016 dedica due eventi al mondo della musica. Il primo è un concerto del soprano Chiung Wen Chang, che interpreterà brani tratti dalle numerose opere liriche ispirate ai capolavori di Shakespeare, quali “Falstaff”, “Otello”, “Giulietta e Romeo”, e altri.
Il Festival propone inoltre una serie di altri eventi di assoluto interesse, quali il Workshop in lingua inglese dell’epoca sull’Arte della drammatizzazione shakespeariana, a cura di Oliver Page, e una serie di approfondimenti sui temi e le suggestioni letterarie offerte dall’opera di Shakespeare: “Eduardo e il Bardo nella Tempesta – Parole scelte sulla tavolozza napoletana” a cura di Lina d’Andrea; “Echi shakespeariani nell’Ulisse di Joyce”, incontro a cura di Annalisa Volpone e Enrico Terrinoni, in collaborazione con il Circolo dei lettori di Perugia; “Passeggiando nel gran teatro del mondo”, con la partecipazione degli studenti del Liceo Alessi di Perugia.
Spazio anche al cinema: allo Zenith si possono ammirare due grandi film in lingua originale tratti da opere di Shakespeare: “Sogno di una notte di mezza estate” di Michael Hoffman, con Michelle Pfeiffer e Rupert Everett, e “Il Mercante di Venezia” per la regia di Michael Radford, con Al Pacino e Jeremy Irons. Dopo il grande successo dello scorso anno, anche in questa edizione Bagliori d’autore propone “Il banchetto di Prospero”, cena Shakespeariana con atmosfere ispirate a “La Tempesta” di William Shakespeare, e “Boschi Shakespeariani”, foreste, fiumi e forre descritte dal grande drammaturgo in una cornice d’eccezione, il Bosco San Francesco, ad Assisi, una suggestiva escursione letteraria in collaborazione con FAI Regionale.
.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img