spot_img
sabato 18 Maggio 2024
spot_img

Il sindaco di Corciano Cristian Betti presidente della Provincia, la proposta del PD comunale

Da leggere

bettiNegli ambienti del Partito Democratico perugino se ne parla già da un po’: affidare la presidenza della Provincia di Perugia, dopo la riforma del Governo, al sindaco di Corciano Cristian Betti.
Una proposta in tal senso arriva dal segretario del comunale del PD di Corciano Massimo Berioli.

LA PROPOSTA – “In merito alla elezione del nuovo Presidente della Provincia di Perugia – si legge in un comunicato – il segretario del PD di Corciano auspica un rinnovamento e un ringiovanimento nella scelta della figura apicale. Per tale motivo, condividendo il percorso con i segretari di alcuni dei territori limitrofi, propone all’assemblea provinciale del partito la persona del sindaco di Corciano, Cristian Betti, giovane amministratore che ha dimostrato di raccogliere un importante consenso fra i suoi concittadini. La proposta non è fatta certamente per mero personalismo – aggiunge Berioli – ma perché si possa verificare la capacità di giovani amministratori di misurarsi con compiti che siano quelli di un’area vasta ritenendo che il sindaco Betti sia in grado di ricoprire il ruolo con la necessaria competenza e spirito di servizio”.

LE NUOVE PROVINCE – Con la nuova legge le Province dal 1 gennaio 2015 diventeranno enti di secondo livello per i quali non ci saranno più elezioni dirette né per i presidenti né per le assemblee provinciali.
Le province saranno quindi sostituite da assemblee formate dai sindaci dei Comuni della provincia e da un presidente.
È previsto anche un terzo organismo, il consiglio provinciale, formato dal presidente della provincia e da un gruppo da 10 a 16 membri – in base al numero degli abitanti della provincia – eletti tra gli amministratori dei comuni della provincia.
Il presidente della provincia sarà eletto dai sindaci e dai consiglieri dei Comuni della provincia e resterà in carica quattro anni, a meno che nel frattempo non cessi la sua carica di sindaco: in quel caso è prevista la decadenza automatica da presidente, e nuove elezioni.
Saranno eleggibili i sindaci della provincia il cui mandato non è in scadenza, cioè quelli distanti almeno 18 mesi dalla data delle elezioni.

AL VIA LA CAMPAGNA ELETTORALE – Di fatto dunque è partita la campagna elettorale per l’individuazione del presidente della Provincia di Perugia del dopo-riforma.
La proposta di Cristian Betti arriva dopo il nome, fatto nelle scorse settimane, dell’attuale sindaco di Foligno Nando Mismetti; al momento dunque nel centrosinistra si ragiona sull’elezione di uno dei primi cittadini.
Negli ambienti del centrodestra invece già circola il nome di Alvaro Verbena, sindaco di Deruta.
Il presidente della provincia, come i membri del consiglio provinciale e dell’assemblea dei sindaci, non percepirà compensi per l’incarico e lavorerà a titolo gratuito.
Il nuovo ente continuerà ad occuparsi di edilizia scolastica, tutela e valorizzazione dell’ambiente, trasporti, strade provinciali. Un’altra funzione riguarderà il “controllo dei fenomeni discriminatori in ambito occupazionale” e la “promozione delle pari opportunità sul territorio provinciale”.
Tutte le altre competenze passeranno ai Comuni.

Lorenzo G. Lotito

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img