spot_img
domenica 25 Febbraio 2024
spot_img

“L’Umbria nella cronaca”, tre libri-inchiesta del giornalista corcianese Alvaro Fiorucci

Da leggere

umbria nella cronacaÈ nella sua casa di Corciano che il giornalista Alvaro Fiorucci, caporedattore del Telegiornale Regionale della Rai, ha scritto tre libri che per la prima volta mettono a nudo altrettanti casi di cronaca nera avvenuti in Umbria, segnando l’opinione pubblica nazionale.
Parliamo dei titoli “48 Small”, “Il Cacciatore di Bambini” e “Un Bambino da Fare a Pezzi” che trattano rispettivamente dei casi del mostro di Firenze, del mostro di Foligno ed del rapimento di Augusto De Megni.
I tre volumi saranno presentati al pubblico durante un incontro che si terrà mercoledì 23 aprile alle 21.00 presso il Palazzo Penna di Perugia in via Podiani. All’appuntamento, dal titolo “L’Umbria nella Cronaca – dal mostro di Foligno al mostro di Firenze, insieme ad Alvaro Fiorucci interverranno il giornalista del Messaggero Italo Carmignani ed il Procuratore della Repubblica Sergio Sottani. L’ingresso è gratuito.
48 Small” parla di una vicenda trentennale per la quale è ancora in corso un processo, il caso del mostro di Firenze.
Il libro documenta i fatti e le indagini intorno alla morte del medico perugino Francesco Narducci, nei loro intrecci con i delitti del mostro di Firenze.
Il cacciatore di bambini” e “Un bambino da fare a pezzi” recentemente sono tornati in libreria con una nuova veste grafica e arricchiti dalla pubblicazione di parte degli atti processuali. Nei due volumi Alvaro Fiorucci ricostruisce gli omicidi dei piccoli Simone Allegretti e Lorenzo Paolucci commessi dal geometra Luigi Chiatti ed il sequestro di Augusto De Megni. Il giornalista analizza gli eventi e il contesto nel quale si produssero mettendo in rilievo fatti e circostanze anche riservate e pubblicate per la prima volta.
Terribili fatti di cronaca che sconvolsero l’opinione pubblica e che furono tra i primi in Italia a diventare eventi mediatici.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img