spot_img
martedì 5 Dicembre 2023
spot_img

Covid, il ministro Speranza in Umbria: “Siamo al vostro fianco”. Si valutano zone arancioni rinforzate

Da leggere

“E’ una sfida non facile ma dobbiamo essere ottimisti perché abbiamo finalmente nuove armi come il vaccino e ora l’arrivo degli anticorpi monoclonali”. Il ministro della Salute Roberto Speranza si è recato a Perugia dove ha incontrato la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei per fare il punto sull’emergenza sanitaria. “Le istituzioni devono lavorare insieme” ha ribadito Speranza. “Abbiamo gli strumenti per poter fronteggiare questo virus – ha aggiunto – e per vincere questa battaglia. Sono convinto che insieme potremo giocare questa partita a testa alta, provare a contenere il virus e finalmente tornare ad una vita diversa”.

Nel corso dell’incontro la presidente Tesei ha ribadito le richieste già avanzate la scorsa settimana al Governo riguardanti in maniera particolare l’invio di ulteriori 50 mila vaccini, oltre al numero già richiesto, e la possibilità di avere sia i ristori per le imprese che il sostegno, in aggiunta ai 3 milioni già stanziati dalla Regione, per le famiglie residenti nel territorio umbro interessato dalle misure restrittive regionali.
Per la presidente Tesei l’incontro, sia sulle questioni più urgenti della fase emergenziale della pandemia ma anche sul futuro della sanità umbra, è stato “molto proficuo”.

Fra i temi affrontati anche quello delle varianti del coronavirus che – è stato ribadito – andranno monitorate con grande attenzione poiché in Umbria hanno condizionato la curva del contagio prima che altrove: un monitoraggio che sarà utile all’intero sistema nazionale. “Il lavoro che si fa in questi
giorni in Umbria – ha ribadito il ministro – è particolarmente prezioso perché ci consente di capire meglio cosa sono le varianti e dove ci possono portare, e di approfondire una sfida che oggi è qui in Umbria ma che potrebbe essere presto di tutto il Paese”.
Il ministro ha infine ribadito che il Governo italiano e la protezione civile saranno al fianco della comunità umbra.

Intanto la Regione Umbria sta lavorando anche a delle possibili “zone arancioni rinforzate”, A dirlo è stata la presidente Donatella Tesei a conclusione dell’incontro avuto a Perugia con il confermato ministro della Salute Roberto Speranza. La governatrice ha evidenziato il “monitoraggio costante,
continuo giornaliero” che viene fatto per affrontare l’emergenza sanitaria. “Queste situazioni – ha aggiunto – le condividiamo con la nostra sanità regionale, il nostro Comitato tecnico scientifico ma anche con l’Iss”. Con i professori Rezza e Miozzo e anche il ministro Speranza che, come ha ricordato Tesei, “si
sono espressi in termini positivi per il grande sforzo che sta facendo l’Umbria e per la condivisione del percorso”.
La presidente si è quindi soffermata sull’ipotesi di un possibile lockdown. “Prenderemo le decisioni che saranno giuste – ha sottolineato – ma io auspico che già queste misure risultino efficaci e che possiamo avviarci così verso una fase di aperture. È quindi tutta una valutazione aperta perché la natura di queste scelte è veramente scientifica e sanitaria”.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img