spot_img
lunedì 17 Giugno 2024
spot_img

“Multiscopo sulle famiglie: Aspetti della vita quotidiana”: anche a Corciano l’indagine dell’Istat

Da leggere

Corciano - Indagine IstatToccherà anche il Comune di Corciano – dal 31 marzo 2014 al 12 aprile 2014 – l’indagine Istat “Multiscopo sulle famiglie: Aspetti della vita quotidiana”: un intervistatore, incaricato dal Comune di Corciano, contatterà le famiglie campione estratte dall’Istat per richiedere la partecipazione alla rilevazione.

L’INDAGINE MULTISCOPO – COS’È – L’indagine campionaria “Aspetti della vita quotidiana”, che fa parte di un sistema integrato di indagini sociali – le Indagini Multiscopo sulle famiglie – rileva le informazioni fondamentali relative alla vita quotidiana degli individui e delle famiglie. A partire dal 1993, l’indagine viene svolta ogni anno e le informazioni raccolte consentono di conoscere le abitudini dei cittadini e i problemi che essi affrontano ogni giorno. Aree tematiche variegate si susseguono nei questionari, permettendo di capire come vivono gli individui e se sono soddisfatti del funzionamento di quei servizi di pubblica utilità che devono contribuire al miglioramento della qualità della vita. Scuola, lavoro, vita familiare e di relazione, abitazione e zona in cui si vive, tempo libero, partecipazione politica e sociale, salute, stili di vita e rapporto con i servizi sono indagati in un’ottica in cui oggettività dei comportamenti e soggettività delle aspettative, delle motivazioni, dei giudizi contribuiscono a definire l’informazione sociale. L’indagine rientra tra quelle comprese nel Programma statistico nazionale, che raccoglie l’insieme delle rilevazioni statistiche necessarie al Paese.

IL DETTAGLIO – A partire dal 1993, questa indagine viene svolta annualmente e le informazioni raccolte sono di grande rilevanza sociale perché consentono di conoscere le abitudini dei cittadini ed i problemi che essi affrontano ogni giorno. L’indagine analizza quali siano i comportamenti sociali sul campo della cultura, tempo libero, salute, stile di vita, partecipazione sociale e politica. L’indagine, inoltre, approfondisce il rapporto con i servizi di pubblica utilità. I principali contenuti informativi dell’indagine sono:

  • la struttura della famiglia e le caratteristiche della popolazione;
  • l’istruzione e la formazione, l’attività fisica e sportiva a scuola, i corsi e le lezioni private;
  • le attività settimanali: lavoro domestico ed extra domestico;  gli spostamenti quotidiani per studio o lavoro;
  • il tempo libero: vacanza, sport, amici, letture, mass media,cinema,ecc.
  • l’uso delle nuove tecnologie: internet e personal computer;
  • la partecipazione sociale e politica;
  • i cittadini e i servizi: utilizzo e soddisfazione di ospedali e altri servizi sanitari;
  • gli stili di vita:alimentazione, bevande, fumo;
  • le condizioni di salute e le malattie croniche, l’uso di farmaci, gli incidenti in ambiente domestico;
  • l’abitazione e la zona in cui si vive, i cambiamenti di abitazione;
  • la situazione economica della famiglia;
  • la soddisfazione per l’anno trascorso;
  • la vita quotidiana: i problemi del Paese.

I COSTI PER IL COMUNE DI CORCIANO – Come specificato nella determina del Comune di Corciano, l’amministrazione comunale sosterrà per le operazioni di coordinamento e organizzazione dell’indagine e per quelle di stretta competenza dell’Ufficio Statistica per massimo di 1.344 euro, così suddivisi: 40 euro per ogni famiglia assegnata, intervistata e monitorata di cui 26 euro per ciascuna famiglia intervistata, 5 euro per ciascuna famiglia assegnata e intervistata solo nel caso in cui il rilevatore abbia partecipato alla intera riunione di istruzione prevista per la rilevazione – e i restanti importi suddivisi per 3 euro a seconda della tipologia di modello Istat raccolto e giudicato ottimo o se trasmesso tramite web oppure se trattasi di famiglia assegnata e non intervistata. Il contributo per l’attività organizzativa sarà di 3 euro per famiglia intervistata quale contributo per spese di organizzazione dell’indagine (restituzione del materiale nei tempi prestabiliti tramite posta o corriere, inoltro della lettera di preavviso alle famiglie, assistenza ai rilevatori, controllo qualitativo e quantitativo del materiale, ecc…) – e 3 euro per l’inserimento da parte del Comune tramite l’apposito portale dell’Istat dell’esito definitivo dell’intervista relativo a ciascuna famiglia estratta solo nel caso in cui il rilevatore non abbia comunicato autonomamente tramite web le suddette informazioni.

VERIFICARE L’AUTORIZZAZIONE – Il comune di Corciano, nel suo sito web, consiglia infine alle famiglie prescelte di verificare attentamente che gli intervistatori autorizzati del Comune che si presenteranno siano in possesso della necessaria autorizzazione ISTAT per effettuare l’intervista. Per qualunque chiarimento in merito dovesse rendersi necessario, contattare l’Ufficio Statistica al numero 075 5188242 (Ing. Maria Montepeloso). L’Istat si riserva comunque di eseguire controlli di qualità sui dati rilevati e sull’operato dei rilevatori, anche ricontattando le famiglie campione, allo scopo di valutare il grado di affidabilità del lavoro svolto; nel caso in cui, dai controlli effettuati, dovesse risultare che le interviste non sono state effettuate o sono state effettuate dal rilevatore per telefono o che il materiale trasmesso è inutilizzabile per irregolarità nella compilazione dei modelli, non verrà corrisposto alcun contributo per l’attività di intervista.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img