spot_img
venerdì 31 Maggio 2024
spot_img

Incendio a Ellera: ecco le misure di sicurezza per proteggere l’ambiente e la salute pubblica

L'incendio presso l'azienda Calcestruzzi Magione Gradassi & C. s.a.s. porta all'adozione di restrizioni e divieti per tutelare la popolazione locale e l'ecosistema circostante

Da leggere

In seguito all’incendio verificatosi presso l’azienda Calcestruzzi Magione Gradassi & C. s.a.s., ubicata nel Comune di Corciano, l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale dell’Umbria e la ASL Umbria 1 hanno emesso un comunicato congiunto indicando la necessità di adottare misure di protezione per garantire la sicurezza dell’ambiente e la salute pubblica. Le autorità competenti hanno definito un’area di raggio di 250 metri dal luogo dell’incendio, all’interno della quale sono state stabilite una serie di restrizioni e divieti al fine di minimizzare i possibili rischi derivanti dall’emergenza. Il Comune di Corciano ha recepito le indicazioni pubblicando un ordinanza firmata dal sindaco Lorenzo Pierotti.

Tra le misure adottate, vi è il divieto di utilizzo dei locali adibiti ad asilo o scuole per l’infanzia per almeno 24 ore a partire dall’emissione del provvedimento. Questa precauzione mira a proteggere i bambini da eventuali agenti inquinanti presenti nell’aria. Inoltre, è stato deciso di sospendere l’utilizzo degli impianti di ventilazione forzata fino a quando non verranno eseguite pulizie straordinarie dei sistemi filtranti. Tale intervento è essenziale per evitare la diffusione di particelle dannose nell’ambiente circostante.
Al fine di preservare la catena alimentare e garantire la sicurezza dei consumatori, è stato imposto il divieto di raccolta e consumo di prodotti alimentari coltivati, nonché di funghi epigei spontanei ed erbe spontanee. Questa decisione ha lo scopo di prevenire l’accumulo di sostanze tossiche nei vegetali a seguito dell’incendio.

Le restrizioni si estendono anche al pascolo e al razzolamento degli animali da cortile, con l’obiettivo di tutelare la salute degli animali e impedire l’assunzione di sostanze nocive attraverso la loro alimentazione. È stato inoltre vietato l’utilizzo di foraggi e cereali destinati agli animali.
L’adozione di tali misure si basa sulla volontà di proteggere l’ambiente e la salute pubblica da potenziali rischi derivanti dall’incendio. L’azienda coinvolta, le autorità locali e gli enti preposti alla tutela ambientale e sanitaria collaboreranno per monitorare la situazione e valutare ulteriori azioni da intraprendere.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img