spot_img
venerdì 12 Luglio 2024
spot_img

Festa della Repubblica: in una pubblicazione 70 anni di amministrazione democratica

Da leggere

corciano democratica“La Festa della Repubblica è la ricorrenza migliore per ufficializzare l’uscita di ‘Corciano democratica’, libro in cui ritrovare tanti dati insoliti e puntuali. Dalle percentuali degli aventi diritto al voto e votanti effettivi, ai risultati elettorali, dalla storia dei partiti, con i risultati ottenuti ad ogni tornata alle fusioni e scissioni, dalle quali evincere l’evoluzione dell’offerta politica ed i cambiamenti del sistema di voto”. L’assessore comunale alle attività culturali Lorenzo Pierotti è particolarmente orgoglioso della sua ultima iniziativa: “70 anni di Corciano democratica 1946 – 2016’, un testo di circa 60 pagine, realizzato con il contributo dell’associazione ARCAES , con la presidente Fiorenza Giannini, sulle dinamiche elettorali del Comune. “Ne è uscita – spiega ancora – un’attenta analisi, capace di portarci a scoprire le preferenze dei corcianesi tra sinistra, centro e destra, ma soprattutto, i nomi delle persone degne della fiducia della comunità, oltre 300 eletti agli incarichi di Sindaco, Assessore e Consigliere comunale. Mi piace avere riportato alla ribalta – aggiunge – nomi molto significativi, a cui tutti noi dobbiamo dei ringraziamenti, perché è solo attraverso il loro impegno ed autentico spirito di servizio che oggi possiamo vivere un territorio all’avanguardia, con un’altissima qualità della vita”. Le prime elezioni amministrative a Corciano si tennero il 6 ottobre 1946 e quello umbro era uno degli oltre 5000 Comuni chiamati al voto dal marzo al novembre di quell’anno. Precedentemente, il 2 e 3 giugno del 1946, un anno dopo la caduta del regime fascista e la conclusione della seconda Guerra Mondiale, si era tenuto il Referendum sulla forma istituzionale dello Stato e gli elettori avevano scelto la Repubblica, con 12.718.641 voti contro i 10.718.502 per la monarchia, e posto fine a 85 anni di esperienza monarchica iniziata il 17 marzo 1861 con la proclamazione del Regno d’Italia. Contestualmente al Referendum si tennero le elezioni dell’Assemblea Costituente, alla quale sarebbe stato affidato il compito di redigere il testo della vigente Costituzione italiana. Intanto, mentre le comunità locali distrutte dalla guerra cercavano di tornare alla normalità, si svolgevano le prime elezioni comunali e venivano ristabilite tutte le amministrazioni dopo che i Comuni erano stati retti da sindaci e giunte provvisorie nominate dall’AMGOT (organo militare deputato all’amministrazione dei territori occupati dagli Alleati durante la seconda guerra mondiale) al Sud e dal CLN (Comitato di Liberazione Nazionale) al Nord. Corciano Democratica è a disposizione presso il Museo Antiquarium (tel. 0755188255) – costo libro 5 Euro.

Monica Rosati
Ufficio Stampa Comune di Corciano

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img