spot_img
sabato 13 Aprile 2024
spot_img

Gastronomia Umbra: indignato il PRC di Corciano: “Sfruttare per garantire maggiori profitti”

Da leggere

“Apprendiamo che l’incontro del 26 maggio, presso l’Assessorato allo Sviluppo Economico non ha portato ai risultati attesi dai lavoratori e dal segretario generale della Flai Cgil dell’Umbria che sta seguendo la vicenda.
Si chiedeva e ci auspichiamo anche noi, infatti, un passo indietro della dirigenza in merito alle lettere
di licenziamento arrivate, senza nessun preavviso dato né ai lavoratori né al sindacato presente in
azienda, il 21 maggio”. Lo scrive in un comunicato stampa il Partito della Rifondazione Comunista corcianese, circolo C. Tiroli secondo cui la situazione è particolarmente allarmante.

“Le lettere di licenziamento sono state recapitate – si legge – in “perido Covid”, momento in cui soluzioni di questo tipo non sono consentite poiché l’azienda, se in difficoltà, poteva ricorrere agli ammortizzatori sociali, secondo perché si licenzia non per mancanza di lavoro, ma per esternalizzarlo! L’azienda sfacciatamente dichiara, parlando di dover garantire efficienza, di volere appaltare l’intero ciclo produttivo ad una cooperativa, quindi la soluzione è sostituire i propri lavoratori con altri, pagati molto meno e con meno diritti”.

“La volontà di abbassare il costo del lavoro – prosegue il circolo corcianese – è chiarissima: sfruttare per garantire maggiori profitti. Questo accade tristemente sempre più spesso, a volte con situazioni di squilibrio all’interno della stessa azienda in cui alcuni settori sono gestiti con appalti di servizio, parti della produzioni esternalizzate,
altre volte gestite con contratti di somministrazione, soluzioni che hanno sempre come conseguenza lavoratori meno tutelati spesso a parità di mansioni”.

“Continueremo a lottare contro la desalarizzazione e svalorizzazione del lavoro e per la sua tutela: riduzione di orario, salario minimo garantito, reddito di esistenza. Il lavoro non è una merce! Esprimiamo grande solidarietà – conclude il PRC di Corciano – ai lavoratori della Gastronomia Umbra che proseguono la mobilitazione per la difesa dei diritti e del lavoro”.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img