spot_img
giovedì 23 Maggio 2024
spot_img

Maxi furto di vino: 9500 euro di bottiglie rinvenute a Corciano

Da leggere

La scorsa settimana, i Carabinieri delle Compagnie di Città di Castello e Foligno, nonché della Sezione di P.G. della Procura della Repubblica presso Tribunale di Perugia hanno dato esecuzione ad un’ ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Spoleto, su richiesta delle Procure di Spoleto e Perugia, nei confronti di tre soggetti con pregiudizi di polizia, tra cui due albanesi di 34 e 35 anni residenti a Perugia, nonché di un italiano 46enne, originario di Napoli ma residente a Bastia Umbra.

Gli arrestati sono indagati a vario titolo per furto aggravato e ricettazione, in quanto ritenuti responsabili di aver commesso un furto in abitazione e un altro all’interno di un capannone industriale, nella prima decade di Febbraio dello scorso anno.
In particolare, le indagini, supportate anche da specifiche attività tecniche hanno permesso di raccogliere concordanti ed univoci elementi di reità circa un furto in abitazione commesso a Deruta, tramite effrazione di una porta finestra, nel corso della quale venivano asportati monili denaro e beni per un valore complessivo di Euro 4.900,00 circa, nonché di un furto di ingente quantità di bottiglie di vino del valore economico di circa 9.500 Euro, asportato e portato via da un capannone industriale sito in Marsciano utilizzando un furgone Iveco Daily di provenienza furtiva.

In quest’ultima circostanza, tutte le confezioni di vino asportate sono state successivamente rinvenute all’interno di un container ubicato a Corciano.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img