spot_img
giovedì 23 Maggio 2024
spot_img

Trasporti: nasce l’abbonamento integrato Umbria.Go dedicato ai pendolari

Da leggere

Dopo la versione presentata ad ottobre e dedicata soprattutto ai turisti, ora Umbria.Go raddoppia andando incontro anche ai pendolari regionali: l’abbonamento valido per tutti i servizi di trasporto pubblico dell’Umbria, conferma la regione nel ruolo di laboratorio dell’integrazione globale dei sistemi di mobilità, come hanno sottolineato stamani alla stazione di Fontivegge a Perugia la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, l’amministratore delegato di Busitalia Stefano Rossi e il direttore della Divisione passeggeri regionale di Trenitalia Maria Annunziata Giaconia. “Un’ulteriore tappa di un lavoro di squadra che stiamo facendo” ha commentato la presidente Marini”. Questo nuovo modo di viaggiare in Umbria è anche “il primo titolo integrato in Italia per viaggiare senza limiti all’interno di una regione” ha affermato Rossi.

Il nuovo abbonamento è rivolto a chi si sposta con regolarità nel territorio regionale utilizzando i diversi vettori del Tpl – tutti gestiti in Umbria dal Gruppo Fs Italiane – e permette l’utilizzo dei treni regionali, degli autobus urbani ed extraurbani, del minimetrò di Perugia, delle motonavi del Lago Trasimeno e della funicolare di Orvieto. Sono tre le tipologie di abbonamento previste – Umbria.GO 30, 90, 365 – in relazione ai giorni di validità dell’abbonamento (uno, tre e 12 mesi solari consecutivi). In questa fase di lancio gli abbonamenti sono proposti ad un prezzo promozionale, rispettivamente di 120, 325 e 1.080 euro. L’abbonamento sarà in vendita da gennaio nelle biglietterie Busitalia e Trenitalia dell’Umbria, che si arricchiscono anche del nuovo punto vendita di Busitalia nell’atrio della stazione di Perugia Fontivegge, inaugurato sempre questa mattina: “Un ulteriore segnale – ha detto Rossi – per far capire al viaggiatore ancora meglio la mobilità integrata”. Per la presidente Marini, Umbria.Go rappresenta “un punto di arrivo ma anche di partenza di una strategia sul trasporto pubblico locale con una visione comune e risorse messe in campo”. Ed è “per le scelte fatte – ha detto – che siamo diventati un laboratorio”. “Fare questo viaggio – ha aggiunto Marini – con un soggetto qualificato e solido come la grande famiglia di Ferrovie dello Stato significa avere un futuro in materia di mobilità alternativa che significa anche lasciare a casa molte auto e rispettare l’ambiente”.

L’abbonamento Umbria.GO per pendolari arriva a circa due mesi di distanza dal lancio del biglietto Umbria.GO, il titolo di viaggio integrato – proposto in quattro tipologie (1, 2, 3 e 7) in relazione ai giorni di validità (rispettivamente a 15, 26, 33 e 45 euro) – dedicato soprattutto ai circa 2,5 milioni di turisti che ogni anno scelgono l’Umbria come meta dei loro viaggi. A ricordarlo è stato l’ad di Busitalia: “Proprio in quella occasione – ha detto Rossi – ci eravamo dati anche questo nuovo impegno che annunciamo oggi, perché non ci sono solo tanti turisti che fanno visita in Umbria, ma sono 125 mila gli utenti che quotidianamente escono dal loro Comune e con questo sistema integrato vogliamo metterli in condizione di lasciare l’auto a casa”. Rossi ha poi anche lanciato un’altra promessa, quella di trasformare prima possibile l’attuale biglietto e abbonamento magnetico in una versione digitale. Di mobilità integrata e sostenibilità come “obiettivi fondamentali” ha parlato per Trenitalia Giaconia: “Tutto questo, grazie ad una regione che ci ha creduto e che si presta bene come laboratorio, non è un sogno ma una realtà, perché il vero obiettivo non è contendere passeggeri tra bus e treno ma dare al cittadino il massimo dei servizi”.

Soddisfazione per l’avvio del nuovo sistema di abbonamento è stata espressa anche da Giuseppe Chianella, assessore regionale ai trasporti, Velio Del Bolgia, direttore regionale Umbria di Busitalia e Bruna Di Domenico, direttore Trenitalia regionale Umbria, anche loro presenti durante il lancio dell’abbonamento. “Come anche l’accordo con Rfi presentato di recente per la rete ferroviaria regionale ed altri ulteriori che faremo, sono tutti passaggi importanti nell’ottica della mobilità integrata e della sostenibilità” ha evidenziato Chianella. La presidente Marini ha infine annunciato, a conclusione della presentazione, una conferenza stampa per mercoledì prossimo, insieme all’amministratore delegato di Trenitalia Orazio Iacono, “che sarà dedicata al tema del Frecciarossa in Umbria”.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img