spot_img
mercoledì 28 Febbraio 2024
spot_img

8 marzo a Corciano per l’Associazione Donne in Rete: libro, concerto e solidarietà con ‘L’Asterisco’ e ‘Creuza de Ma’

Da leggere

Sarà un 8 marzo musicale, letterario, solidale e, soprattutto, anti-discriminazione ed anti-violenza, quello che si prepara al Teatro della Filarmonica di Corciano. L’Amministrazione Comunale di Corciano, infatti, con la delegata alle Pari Opportunità, Emanuela Boccio e l’assessorato alla cultura dell’assessore Lorenzo Pierotti, ha organizzato un’iniziativa ad hoc, per parlare di donne; per accendere i riflettori sulle loro fatiche, i loro talenti, i loro saperi, le loro lotte e anche sui loro diritti calpestati, ogni giorno, in mille modi.

Sul palco, la tribute band di Fabrizio de Andrè ‘Creuza de ma’ farà da colonna sonora ai brani tratti dal libro “L’asterisco”, scritto dalla magistrato della Corte dei Conti Fernanda Fraiolo, che sarà presente al pari del Sindaco Cristian Betti e della stessa delegata alle pari opportunità. L’8 marzo dice Boccio, “è un’occasione per mettere al centro la donna con le sue peculiarità, le sue caratteristiche, il suo coraggio, la sua intelligenza, la sua forza, tutte qualità che, per fortuna si ritrovano in mille esempi positivi di successi al femminile che vanno dalla scienza alla moda, all’imprenditoria, all’arte alla politica. L’iniziativa andrà a beneficio (concerto e vendita del libro – ndr) dell’Associazione Nazionale D.i.Re “Donne in Rete contro la violenza”, istituita nel 2008 come prima rete a carattere nazionale di centri antiviolenza non istituzionali e gestiti da associazioni di donne, che si occupa di donne abusate e di minori vittime di violenza assistita e orfani di femminicidi.

“Per accompagnare i brani de ‘L’asterisco’ che parla appunto di donne, delle loro fatiche quotidiane e del loro successo, anche attraverso la figura della stessa dottoressa Fraioli che certamente ne è una degna rappresentante, non poteva esserci accompagnamento musicale migliore – commenta Boccio – che quello di un gruppo che ripropone canzoni atemporali e bellissime e sposa l’aspetto solidale del nostro come di altri appuntamenti”. “A giudicare dai biglietti venduti – dice ancora – siamo già certi e soddisfatti del successo dell’iniziativa”. Boccio, a proposito di diritti delle donne e del loro riconoscimento, ha presentato un ordine del giorno per il prossimo consiglio comunale in cui chiede la corretta applicazione della L. 194/78, anche nella parte prima, quella che prevede l’intervento presso la madre per far sì che possa tenere il suo bambino e la messa a disposizione di risorse a questo scopo.

La consigliera propone anche una modifica a livello nazionale della legge 194/78 per la seconda parte perché dice “non è tollerabile che, visto che l’obiezione di coscienza nel nostro paese è in media al 70%, i diritti dei medici obiettori possano essere più importanti di quelli delle donne alla propria autoderminazione, perciò è necessario che in ogni struttura pubblica ci sia il servizio medico necessario ad una corretta applicazione della L. 194/78, anche per la parte che riguarda l’interruzione di gravidanza.”

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img