spot_img
mercoledì 21 Febbraio 2024
spot_img

Polemiche per l’estrazione delle casette ai i terremotati di Norcia, la presidente Marini: é il criterio più equo

Da leggere

Mentre ancora molte persone colpite dal terremoto dello scorso 30 ottobre sono ospitate nelle strutture corcianesi, il sorteggio con cui sono state assegnate le prime 20 casette in legno a Norcia ha suscitato non poche polemiche.

La Lega Nord dell’ Umbria infatti in una nota scrive: “La scelta di sorteggiare le 20 “casette” disponibili in una sorta di lotteria della disperazione, rappresenta l’ultima umiliante beffa sulla pelle delle famiglie colpite dal terremoto”.

“L’estrazione per l’assegnazione delle casette ai terremotati di Norcia e’ un metodo iniquo e improvvisato”. Affermano i parlamentari di Possibile Pippo Civati e Beatrice Brignone, che sulla vicenda hanno presentato una interrogazione chiedendo anche un intervento in Parlamento del Commissario straordinario Vasco Errani.

Anche Massimo Gramellini sul quotidiano La Stampa scrive “In teoria, per dare un tetto a chi lo ha perduto esisterebbero criteri migliori di una botta di fortuna”.

La presidente della Regione, Catiuscia Marini, risponde agli attacchi: “La Regione Umbria è la prima a consegnare gli edifici a soli quattro mesi dal sisma del 24 agosto, e quindi in largo anticipo rispetto ai sette mesi che erano stati pronosticati dalla Protezione civile: e questo mi sembra il dato piu” significativo”.

Entrando nel merito del sorteggio, la presidente, stamani a Foligno per un incontro sulle norme per la ricostruzione, aggiunge:  “E’ stato individuato questo criterio dai sindaci perche’ ritenuto il piu’ equo a parita’ di condizioni, facendo prevalere nei criteri di assegnazione i disabili e le persone non autosufficienti”. Marini ritiene, inoltre, corretto consegnare immediatamente le casette una volta realizzate, senza attendere la completezza globale delle opere: “Assegnarle mano mano che saranno pronte – prosegue – significa dare delle risposte a dei cittadini che vivono in condizioni di precarieta’. E questo avviene con la consapevolezza che tutti gli aventi diritto avranno il loro alloggio”.

 

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img