spot_img
giovedì 22 Febbraio 2024
spot_img

Il centro sportivo di Castelvieto diventa un polo associativo: il bando del Comune

Da leggere

Turismo CorcianoIl Comune di Corciano intende acquisire manifestazioni di interesse, al fine di procedere alla concessione in uso dell’immobile di proprietà comunale denominato “Centro sportivo Castelvieto”, ubicato a Castelvieto, via Solferino n°23-25-27-29-31-33, destinato ad uso sede di associazione. Gli operatori economici in possesso dei requisiti previsti (il bando è qui) possono richiedere di essere invitati a partecipare alla procedura negoziata presentando domanda, preferibilmente secondo il modello predisposto dalla Stazione Appaltante, entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 31 agosto 2016.

La domanda di partecipazione, firmata digitalmente dal titolare o dal legale rappresentante dell’operatore economico, ovvero sottoscritta in forma autografa, corredata da un documento d’identità valido del sottoscrittore, dovrà pervenire a mezzo PEC al seguente indirizzo comune.corciano@postacert.umbria.it avente nell’oggetto la seguente dicitura riportata esattamente per esteso: “Indagine di mercato relativa alla procedura negoziata per la concessione in uso del centro sportivo Castelvieto in località Castelvieto via Solferino”, o all’Ufficio protocollo del Comune di Corciano a mezzo di plico perfettamente chiuso, con scritto esternamente “Indagine di mercato relativa alla procedura negoziata per la concessione in uso del centro sportivo Castelvieto in località Castelvieto via Solferino”. Il plico potrà essere presentato direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune di Corciano il lunedì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.30 alle 17.30, il mercoledì ed il venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, il giovedì dalle ore 15.30 alle 17.30, ovvero spedito a mezzo   raccomandata A/R, dovendo in ogni caso pervenire entro il termine perentorio di cui sopra.

All’operatore economico aggiudicatario verrà affidata la gestione in concessione dell’immobile, nel rispetto delle prescrizioni volte ad assicurare un utilizzo “sociale” dello stesso (ad es. fruizione ad opera delle scuole), la gestione dei servizi ed aree annesse, le utenze, la manutenzione ordinaria, la custodia e la sorveglianza con oneri a carico dell’affidatario. Rientrano nella gestione, tra l’altro:
-il servizio di custodia dell’immobile affidato, l’utilizzo dello stesso per attività proprie, autorizzate dall’Amministrazione comunale, utilizzo dell’immobile da parte dei soggetti autorizzati dall’Amministrazione sulla base di periodica programmazione, accensione, controllo e manutenzione a norma di legge degli impianti elettrico, termico ed idrico, pulizia generale dell’impianto e delle attrezzature, manutenzione delle aree di pertinenza dell’immobile.

Qualora i medesimi locali venissero utilizzati a fini ricreativi, aggregativi e di somministrazione in generale per scopi diversi da quelli previsti a fini associativi ovvero tali locali venissero utilizzati da terzi, l’Associazione sarà tenuta ad applicare le tariffe d’uso saranno determinate con cadenza periodica dalla Giunta Comunale. Il Comune riconoscerà all’Associazione il 100% del corrispettivo forfettario ed omnicomprensivo della quota versata per ogni utilizzo dei suddetti locali a fronte e compensazione dei costi sostenuti per tale gestione. L’Associazione sarà tenuta a presentare apposito dettagliato rendiconto relativo ai servizi prestati a seguito dell’utilizzo dei locali, propedeutico alla liquidazione del predetto corrispettivo.

Tutte le informazioni e il bando di gara sono reperibili a questo indirizzo.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img