spot_img
giovedì 22 Febbraio 2024
spot_img

Corciano Festival, tre giornate di rievocazioni storiche: iniziata la distribuzione dei vestiti

Da leggere

corciano festival menestrelliÈ iniziata la distribuzione dei vestiti per l’Agosto Corcianese. Ogni settimana fino all’inizio della manifestazione gli abiti verranno distribuiti ogni martedì e giovedì presso piazza Coragino, nei locali dell’ex ambulatorio, dalle ore 18.00 alle ore 19.30.
Come ogni anno il festival proporrà le rievocazioni storiche tra Medioevo e Rinascimento, manifestazioni in costume del ‘400 che, oltre a un valore folkloristico, hanno lo scopo di ripresentare la vita di un castello medievale e di alcune sue manifestazioni religiose.

13 agosto – Serenate dei Menestrelli. I Menestrelli Menestrelli di Corciano con dolci serenate per le vie del centro storico sotto finestre e balconi per poi ritrovarsi tutti in piazza a festeggiare al suono di cornamuse e tamburelli danzando e cantando in una suggestiva atmosfera rinascimentale. Direttore, Giovanni Brugnami.

14 agosto – Processione del lume. Dalle sedi delle Arti e Mestieri a piazza Coragino dono del cero da parte della Magistratura corcianese alla Chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta secondo quanto stabilito dall’antico Statuto di Corciano.
Clero, valletti, magistrati, corporazioni delle arti e dei Mestieri, tamburini e popolani sfilano per le vie dell’antico borgo al canto di laudi medievali e orazioni latine Lettura di antiche preghiere tratte dal “Conto di Corciano e di Perugia”. Direzione del coro Antonietta Battistoni.

15 agosto – Corteo storico del Gonfalone. Questa iniziativa deriva dalla tradizione popolare di portare in processione il Gonfalone della città in particolari occasioni e per dimostrare riconoscenza, fede e per impetrare la protezione divina. Il 15 agosto oltre 300 figuranti sfilano dal convento di Sant’Agostino alla Piazza Coragino portando in processione solenne la riproduzione del Gonfalone di Benedetto Bonfigli (1472).
Tutta la comunità partecipa a questa processione che ogni anno, dal 1969, viene riproposta con sempre migliori costumi ed arredi e che, come le altre iniziative storiche, mantiene viva la tradizione.

Nelle tre giornate di rievocazioni, alle ore 22.30 ai Giardini del Torrione di Porta Santa Maria, sarà aperta l’ “Hostaria” che offrirà momenti di prelibate degustazioni e tante animazioni per il divertimento dei visitatori.
Tra le tante le novità di quest’edizione: i Giochi medievali popolari tra i rioni del Castello di Corciano, quali il tiro con l’arco, tiro alla fune, la corsa dei sacchi, la corsa dei travi e il gioco della palla; la serata dedicata a Bacco e al vino con allegorie realizzate dai giovani corcianesi, testi a cura della Pro Loco di Corciano e la regia di Domenico Madera.

Infine la “Taverna”, spettacolo fra gli spettacoli, anche quest’anno accoglierà gli ospiti con qualche novità, offrendo le eccellenze del territorio, i presidi Slow Food dell’Umbria e preparazioni tradizionali in sintonia con l’evento in calendario per la serata.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img