spot_img
giovedì 22 Febbraio 2024
spot_img

Incidenti stradali: 440 bambini coinvolti sulle strade umbre. Per l’80% mancava il seggiolino

Da leggere

foto: Pixabay
foto: Pixabay
Dal 2011 al 2013 in Provincia di Perugia 320 bambini sono rimasti coinvolti in incidenti stradali: lo rende noto il commissario straordinario dell’Aci di Perugia, Mario Andrea Bartolini, annunciando l’adesione dello stesso club alla campagna di sensibilizzazione #SaveKidsLives, promossa dall’Onu in occasione della Settimana mondiale della sicurezza stradale, che si concluderà domenica prossima.
L’Aci riferisce che ogni giorno nel mondo 500 bambini muoiono in incidenti stradali e 1.000 restano feriti in modo grave e con danni permanenti.
In provincia di Perugia ne sono morti tre dal 2011 al 2013: uno all’anno.
Mentre in quella di Terni i bambini coinvolti sono stati 120, con nessun decesso.
Sulle strade italiane muore un bambino ogni settimana e oltre 200 rimangono feriti.
La causa principale di queste morti è il mancato uso dei seggiolini e degli altri sistemi di sicurezza, in grado di ridurre fino all’80% il pericolo di morte.
L’Automobile Club d’Italia, insieme all’Onu e alla Fia, invita quindi adulti e bambini di ogni Paese del mondo a sottoscrivere sul sito www.SaveKidsLives2015.org la Dichiarazione per la sicurezza stradale: una petizione online, realizzata sulla base delle proposte elaborate dai più piccoli e rivolta al mondo politico-istituzionale, i cui risultati saranno presentati alla Conferenza ministeriale sulla sicurezza stradale che si svolgerà in Brasile a novembre.

LGL

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img