spot_img
mercoledì 22 Maggio 2024
spot_img

Sagre, la Regione risponde: incomprensibile la posizione di Fipe, no al divieto di asporto

Da leggere

tortaIl disegno di legge su sagre e feste paesane non vuole contrapporre queste ultime alla ristorazione, ma intende favorirne la “complementarietà” e sull’argomento sarà avviata una fase di partecipazione. Lo comunica l’assessorato regionale al commercio secondo cui l’obiettivo della legge è di disciplinare un settore che contribuisce alla valorizzazione e allo sviluppo delle identità regionali, come espressione del patrimonio storico, sociale e culturale. In particolare potranno utilizzare il logo “Sagra tipica dell’Umbria”, solo le manifestazioni con la finalità della valorizzazione del territorio dal punto di vista enogastronomico. Gli alimenti somministrati dovranno provenire, per almeno il 40%, da prodotti inseriti nell’elenco regionale dei prodotti agroalimentari tradizionali o comunque classificati e riconosciuti come Dop, Igp, Doc e Docg dalla Regione Umbria.
In alternativa, gli stessi dovranno provenire, per la stessa percentuale da prodotti di filiera corta, a chilometri zero e di qualità. In ogni caso, almeno il 60% dei piatti, dovrà essere riferito ai prodotti o alle lavorazioni caratterizzanti la sagra stessa e previsti dai regolamenti comunali. Una scelta che non trova uguali in Italia, precisa l’assessorato regionale che trova incomprensibile la posizione espressa da Fipe-Confcommercio della Provincia di Perugia sul ddl. In merito alla mancata introduzione nel disegno di legge del divieto di asporto e prenotazione, l’assessorato regionale precisa che, in questo caso, non è possibile introdurre divieti, ma solo regolamentare le modalità e che, comunque, proprio perché le sagre sono un valore aggiunto in termini di aggregazione, non si ritiene giusto escludere quelle fasce della popolazione che, per varie ragioni compresa la disabilità, non possono recarsi sul posto in cui si svolgono gli eventi.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img