spot_img
mercoledì 17 Aprile 2024
spot_img

Sempre più vicini al “Don Guanella”, successo per la tombolata con Prociv e parrocchia di Olmo-Chiugiana

Da leggere

Con la recente presa in carico della guida delle comunità parrocchiali dell’Unità pastorale di Montebello di Perugia da parte dei padri Guanelliani, i religiosi della Congregazione dei Servi della Carità fondata da san Luigi Guanella, che gestiscono da sessanta anni il “Centro Sereni – Istituto don Guanella” del capoluogo umbro, ancor più i perugini si sono avvicinati a quest’opera che dà assistenza quotidiana a 70 persone giovani-adulte con deficit cognitivo. Questa vicinanza è stata testimoniata durante il periodo natalizio con una significativa partecipazione di perugini non solo della zona di Montebello, dove ha sede il “Don Guanella”, alle diverse iniziative socio-culturali, aggregative e religiose promosse dai Guanelliani e dalle famiglie del Gruppo Cooperatori di Perugia.

Una di queste iniziative, la recente “Tombolata in famiglia”, è stata organizzata in collaborazione con i giovani dell’Oratorio “Il chicco di grano” dell’Unità pastorale di Montebello, il Gruppo famiglie dell’Unità pastorale di Olmo-Chiugiana-Fontana e la Protezione Civile di Corciano. Finalità della “Tombolata in famiglia” è stata quella, spiegano i promotori, «di farsi un po’ di bene per e con le persone che abitano al “Don Guanella” e nella città di Perugia, ad iniziare da quanti vivono nell’Unità pastorale di Montebello, auspicando che questa vicinanza reciproca possa proseguire e intensificarsi durante tutto l’anno, non solo in occasione del Natale e della Pasqua».

Anche il cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti, che ha visitato nel periodo natalizio il “Centro Sereni – Istituto Don Guanella”, è convinto dell’importanza di una maggiore collaborazione pastorale e sociale tra la realtà Guanelliana e la città di Perugia per una reciproca fattiva crescita umana e cristiana, coinvolgendo in tale opera sempre più giovani.
I padri Guanelliani e l’Associazione Cooperatori di Perugia, che molto si prodiga nell’animazione dell’opera Don Guanella, ringraziano tutti coloro che a vario titolo hanno contribuito a rendere sempre più bella l’iniziativa della “Tombolata in famiglia”, che «quest’anno ha festeggiato – sottolineano i cooperatori – la sua decima esperienza fatta di festa e di bellezza nello stare insieme in famiglia giocando a tombola e a mercante in fiera con carte speciali, raffiguranti le caratteristiche di san Luigi Guanella e non solo». Un grande Santo apostolo della Carità che chiamava “buoni figli” tutti coloro che accoglieva con particolare amore, perché poveri d’amore e di tenerezza in una società dove queste persone venivano emarginate e scartate per le loro gravi condizioni psicofisiche.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img