spot_img
sabato 13 Aprile 2024
spot_img

Brunello Cucinelli, ricavi 2019 a oltre 600 milioni: “Ci attendiamo un 2020 di bella crescita”

Da leggere

Il Consiglio di Amministrazione di Brunello Cucinelli S.p.A. – maison italiana operante nel settore dei beni di lusso, quotata sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana – ha esaminato in data odierna i ricavi netti consolidati preliminari di vendita dell’anno 2019 e l’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2019. I dati annuali completi e definitivi dell’esercizio 2019 saranno esaminati e approvati dal Consiglio di Amministrazione nella riunione prevista per l’11 marzo prossimo.

Il 2019 – ha commentato Brunello Cucinelli – è stato per la nostra impresa un anno ‘eccellente’ sia per i risultati che per l’immagine nel suo complesso di un’azienda ‘italiana’, espressione a noi tanto cara. Dopo il bell’aumento di fatturato e vista l’ottima qualità delle vendite ci aspettiamo dei sani, equilibrati e sostenibili profitti.

Analisi delle Vendite – I ricavi netti del 2019 sono pari a 607,8 milioni di Euro, in aumento del +9,9% a cambi correnti (+8,6% a cambi costanti) rispetto ai 553,0 milioni di Euro al 31 dicembre 2018.
Mercato Italiano – crescita del +1,9%, con ricavi pari a 89,9 milioni di Euro (14,8% sul totale), rispetto a 88,2 milioni di Euro dello scorso anno.
La crescita della domanda del cliente locale accompagna il solido incremento degli acquisti del cliente internazionale, grazie alla proposta di collezione e all’importante contributo del nostro flagship di Montenapoleone-Milano, città che riteniamo a pieno titolo tra le capitali della moda europee, insieme a Londra e Parigi.
Mercato Europeo – aumento del +12,9%, con fatturato pari a 184,9 milioni di Euro (30,4% sul totale) rispetto a 163,7 milioni di Euro del 2018.

Visto l’ottimo sell-out – ha aggiunto Cucinelli – dell’autunno inverno passato, la bella raccolta di ordini in casa della collezione primavera estate 20, e la ‘molto favorevole’ partenza delle collezioni Autunno Inverno 20, lavorando con serena tranquillità ci attendiamo un 2020 di bella crescita del fatturato, dei profitti e dell’immagine.

Tutte le aree geografiche riportano solidi risultati, grazie alla presenza del brand in boutique di primario interesse, alle quale attribuiamo una grandissima importanza. In particolare, riteniamo che le boutique, curate in ogni dettaglio con un attento Visual Merchandising, contribuiscano in maniera determinante a rafforzare ulteriormente l’allure riconosciuta al brand.
Mercato Nordamericano – incremento del +8,9%, con un fatturato pari a 203,8 milioni di Euro (33,5% sul totale) rispetto a 187,2 milioni di Euro al 31 dicembre 2018. Siamo pienamente soddisfatti della crescita riportata, del rapporto con i clienti, sia finali che multibrand, e della nostra presenza sul mercato, con spazi esclusivi nel canale monomarca e multimarca.
Con piena soddisfazione abbiamo raggiunto l’accordo per la prossima apertura della boutique nel quartiere di “Meatpacking District” a New York, zona considerata molto chic, trendy e giovane, in piena sintonia con l’interpretazione della nostra offerta.

Cina – crescita del +14,7%, con vendite pari a 63,0 milioni di Euro (10,4% sul totale) rispetto a 54,9 milioni di Euro dello scorso anno.
Riteniamo di assoluto interesse la performance riportata in Cina, in linea con le crescite attese di lungo periodo del nostro progetto “Impero Celeste”.
Questo mercato senza alcun dubbio rappresenta un potenziale molto interessante, sia in riferimento al canale monomarca che multimarca, e vorremmo cogliere queste chance in maniera graduale, mantenendo altissimo il prestigio e l’allure del brand.
Resto del Mondo – aumento del +12,3% con vendite pari a 66,2 milioni di Euro (10,9% sul totale) rispetto a 59,0 milioni di Euro al 31 dicembre 2018.
L’offerta di collezione riporta incrementi in tutte le aree geografiche di riferimento, e sempre più evidente e marcata diventa la ricerca da parte del cliente del lusso di capi speciali, che pienamente incontra le caratteristiche distintive del nostro brand.

Ricavi per Canale Distributivo – Canale monomarca Retail – incremento del +14,6%, con ricavi pari a 339,5 milioni di Euro (55,9% sul totale) rispetto a 296,3 milioni di Euro del 2018. Riteniamo molto positiva la crescita LFL riportata nel 2019, pari al +4,2%, anche grazie a un gusto attuale del mercato particolarmente affine al nostro. Il network al 30 settembre 2019 è pari a 106 boutique, rispetto alle 100 boutique al 31 dicembre 2018, con 3 aperture nell’ultimo trimestre del 2019.
Canale monomarca Wholesale – crescita del +7,7%, con fatturato pari a 32,5 milioni (incidenza del 5,4%) rispetto a 30,2 milioni di Euro dello scorso anno.
Il network è pari a 30 boutique, rispetto alle 27 boutique al 31 dicembre 2018.
Canale multimarca Wholesale – aumento del +4,1%, con vendite pari a 235,7 milioni di Euro (38,8% sul totale) rispetto a 226,5 milioni di Euro del 2018.
La crescita nel canale multibrand è supportata dal rapporto speciale che ci lega ai più importanti Luxury Department Stores mondiali e Specialty Stores, che incrementano gli spazi dedicati al brand per soddisfare la domanda del cliente, aumentando allo stesso tempo il traffico del segmento più alto del lusso.

Investimenti e Posizione Finanziaria Netta – Gli importanti investimenti a sostegno del brand sono pari a circa 53 milioni di Euro al 31 dicem- bre 2019 (45,0 milioni di Euro gli investimenti al 31 dicembre 2018), all’interno del Piano Triennale 2019-2021.
Gli investimenti commerciali supportano selezionate aperture e alcuni incrementi di prestigiose boutique, contribuendo alla crescita delle superfici di vendita nei Luxury Department Stores e al rin- novo e ampliamento dei nostri dei show-room.
Segnaliamo tra gli altri investimenti quelli destinati alla produzione, logistica e IT digital, a soste- gno dello sviluppo delle infrastrutture IT, della presenza digitale e del rinnovamento continuo di im- pianti produttivi e strutture logistiche.
Riteniamo che un importante livello di investimenti rimanga strategico per mantenere l’impresa contemporanea nel lungo periodo, consapevoli che la relativa percentuale sulle vendite sia strut- turalmente aumentata nel corso degli anni, in virtù dell’importanza sempre maggiore che l’immagine del brand ha assunto e delle risorse necessarie per mantenere moderna l’impresa.
La posizione finanziaria netta è pari a circa 30 milioni di Euro (14,5 milioni di Euro al 31 dicembre 2018), in considerazione della positiva generazione di cassa dell’attività operativa, della sana gestione del Capitale Circolante Commerciale, e del significativo progetto d’investimenti in corso.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img