spot_img
martedì 25 Giugno 2024
spot_img

A Corciano testa a testa Squarta-Bori, la Lega dilaga e il Patto Civico “brucia” 1200 voti

Da leggere

I risultati elettorali emersi dopo il voto del 27 ottobre nei 22 seggi allestiti nel territorio comunale di Corciano seguono il trend regionale, con qualche peculiarità che analizzeremo in questo articolo.
Tra i candidati presidenti di Regione, con il 54% (3,5 punti in meno del dato regionale) e 5.823 voti, ha vinto Donatella Tesei del centrodestra (Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e due liste civiche). Vincenzo Bianconi del Patto Civico (PD, M5S, Lista Bianconi, Sinistra Civica Verde ed Europa Verde) ha totalizzato il 40% con 4.316 preferenze.

Nelle regionali del 2015 lo scarto fra i due principali schieramenti fu ridotto: Catiuscia Marini vinse a Corciano con il 43,3% mentre Claudio Ricci sfiorò il 38,5%.
Degli altri sei candidati alle Regionali 2019 questi i risultati: Claudio Ricci (391 voti), Rossano Rubicondi del PC (106 voti), Emiliano Camuzzi di PCI e Potere al Popolo (100 voti), Antonio Pappalardo dei Gilet Arancioni (21), Martina Carletti di Riconquistare l’Italia (17 voti) e Giuseppe Cirillo con Buone Maniere (9 voti).

Il partito più votato a Corciano alle Elezioni Regionali è la Lega con il 33,3%, seguono il PD (22,6%), Fratelli d’Italia (12,2%), il Movimento 5 Stelle al 7,6% e Forza Italia al 4%. Si fa notare anche il risultato delle liste civiche Bianconi per l’Umbria che conquista il 4,8% e Tesei Presidente il 3,6%.
Rispetto al 2015 le preferenze alla Lega sono più che triplicate passando da 1054 voti a 3378. Il PD ha perso 780 voti calando di quasi 15 punti. Il M5S è passato dai 1193 voti del 2015 ai 775 del 27 ottobre scorso quasi dimezzando il suo peso percentuale. Calcolando in 4264 i voti potenziali di PD e M5S insieme (quelli ottenuti nel 2015) si può dire che alle regionali come Patto Civico ne sono mancati all’appello 1198. Per contro Fratelli d’Italia ha quasi raddoppiato crescendo da 558 a 1237 voti mentre Forza Italia si è ridotta di oltre il 3%.

Donatella Tesei a Corciano ha vinto in 18 sezioni su 22 cedendo il passo a Vincenzo Bianconi nella 10 di Solomeo, nella 14 di San Mariano, nella 16 di Chiugiana e nella 20 di San Mariano. Il seggio più polarizzato è il n. 1 di Corciano dove i due maggiori avversari hanno preso più voti: Tesei 390 e Bianconi 309. Invece il seggio dove la nuova presidente dell’Umbria ha totalizzato la maggior percentuale di voti è il 7 di Mantignana (63,27%), per Bianconi lo stesso dato è emerso nel seggio di 10 di Solomeo (53,13%). A livello globale sono state 205 le schede nulle, 76 le bianche.

Il candidato più votato al Consiglio Regionale è Marco Squarta di Fratelli d’Italia con 305 voti. Sotto di un voto c’è Tommaso Bori del PD con 304 voti. Della Lega il più votato è stato Marco Castellari con 154 voti. Andrea Fora, capolista di Bianconi per l’Umbria, ha totalizzato 128 voti. Per la lista Umbria Civica Nilo Arcudi ha ottenuto 102 voti. La più votata del Movimento 5 Stelle è l’ex consigliere comunale di Corciano Simonetta Checcobelli. Anche Sinistra Civica Verde ha come più votata la ex consigliera Emanuela Boccio. Cristiana Casaioli di Tesei Presidente ha preso 63 voti. Edoardo Gentili è il più votato di Forza Italia con 47 voti. L’unica lista i cui componenti non hanno preso alcun voto è quella delle Buone Maniere.

Lorenzo Lotito

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img