spot_img
martedì 18 Giugno 2024
spot_img

Corciano in lutto: è morto Enzo Melani, “signore della politica”

Da leggere

Se ne va una parte importante di storia di Corciano con la morte di Enzo Melani. 86 anni, lucido fino alla fine nonostante la malattia che lo affliggeva da tempo, Melani lascia la famiglia, tanti amici, colleghi e un ricordo indelebile in tutta la cittadinanza come politico e come uomo.
Con quattro mandati amministrativi Melani è stato per quasi venti anni fra i personaggi di spicco dell’amministrazione comunale. “Lo ha fatto senza mai mettersi in vista – ricorda Palmiero Bruscia ex sindaco di Corciano – ma sempre lavorando per l’interesse comune”.

Melani venne eletto in Consiglio Comunale la prima volta nel luglio 1980 nelle file del PCI. Divenne assessore e vicesindaco della prima giunta guidata dal sindaco Alessandro Truffarelli. Nel 1985 venne rieletto e, sempre con Truffarelli sindaco, Melani proseguì con l’incarico di vicesindaco e assessore.
Nel 1986 Truffarelli lasciò l’incarico perché chiamato a dirigere l’Azienda Sanitaria. Subentrò alla guida della giunta Palmiero Bruscia con il quale Melani proseguì i suoi incarichi. “È stato un valido braccio destro, sapeva leggere le esigenze che emergevano dalla popolazione – ricorda ancora Bruscia – sapeva riportarle e dar loro una risposta. Era un uomo per bene e un politico di quelli che oggi non si vedono quasi più”.

Melani tornò in Comune come consigliere nel 1990, sindaco Palmiero Bruscia; durante quegli anni svolse anche l’incarico di membro della giunta del Consorzio Acquedotti, l’ente locale di secondo livello che gestisce l’approvvigionamento idrico del perugino.
“Quello fu il suo ultimo mandato – ricorda Bruscia – ma negli anni a venire è rimasto sempre legato al Comune di Corciano, mai si è allontanato al di là delle sigle politiche che si sono avvicendate”.

Infatti il suo impegno per la collettività da due anni era concentrato sulla popolazione di Cortigno, piccolo borgo nursino colpito dagli eventi sismici del 2016. Assieme al collega Bruscia all’attuale amministrazione, alle città gemellate con Corciano e alla locale Proloco è stata attivata una raccolta fondi per realizzare una struttura di emergenza predisposta all’accoglienza dove si possa rifugiare la popolazione in piena sicurezza durante eventuali terremoti.

Tante le parole di cordoglio che arrivano dal mondo politico corcianese in queste ore. “Era un signore della politica”, ricorda un dipendente del comune di Corciano con commozione. Queste invece le parole del sindaco Cristian Betti: “Enzo era innamorato di Corciano. Un amore viscerale, profondo, intimo ma contagioso. Uomo tenace ma garbato, appassionato, sensibile, coraggioso. Un animo nobile. Ha insegnato a noi giovani impegnati in politica il senso di appartenenza, la lealtà, la voglia di spendersi per ciò che è giusto. Sono onorato di averlo conosciuto e di averlo avuto come maestro di vita. Tutta Corciano gli deve molto. Le mie più sentite condoglianze alla sua splendida famiglia”. Fra le eredità di Melani si annovera anche l’impegno in politica della pronipote Sofia Melani (il nonno Odoardo è fratello di Enzo), attuale consigliera comunale del PD.

Il funerale di Enzo Melani verrà celebrato domani, domenica 24 marzo, alle 10.00 nella chiesa di Santa Maria Assunta in Corciano.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img