spot_img
lunedì 20 Maggio 2024
spot_img

Casa occupata a San Mariano: oltre il danno anche la beffa

Da leggere

Nei giorni scorsi vi abbiamo raccontato a più riprese la vicenda di una coppia di ottantenni che sta vivendo da mesi una situazione surreale: la loro casa di San Mariano è occupata abusivamente da una famiglia di completi estranei che, ovviamente, non pagano l’affitto.

Per rinfrescarvi la memoria o semplicemente per leggere l’incredibile storia dall’inizio vi invitiamo a cliccare QUI.
Vi ricordiamo inoltre che un recente guasto alle tubature del bagno ha posto un grande punto interrogativo sulle condizioni igenico sanitarie in cui vive questa famiglia di italiani con dei minori ( leggi QUI).

Quello che però emerge ora ha veramente dell’incredibile e sembra una presa in giro per i due poveri pensionati.
Ci sono state segnalate delle conversazioni Facebook tra la donna che occupa abusivamente la casa ed una parente del compagno, guardate:

 

Nelle poche righe, nonostante l’italiano stentato, si evincono alcuni fatti salienti: prima di tutto la donna racconta come il compagno se ne sia andato lasciandola sola con le figlie. L’interlocutrice le risponde che la colpa è sua che non vuole recarsi al paesello dove lui avrebbe addirittura una casa. Di fronte a questa evidenza la risposta però è “lui non ha voglia di lavorare e la casa è troppo piccola”.

Abbiamo letto bene? Hanno veramente una casa di proprietà in cui recarsi?
Il problema è però che al paesello la casa è troppo piccola, le figlie crescono e lui non ha voglia di lavorare per procurarsi un’abitazione adeguata: quindi perchè non rimanere a San Mariano dove occupano già una casa grande e bella completamente a sbafo?
Ma non è finita qui, guardate.

L’altro problema che impedirebbe il trasferimento in una casa in cui non si rischia lo sfratto sembrerebbe quindi essere il rapporto con la suocera.

Stiamo parlando di una famiglia che, al di là dell’evidente disagio sociale, occupa abusivamente la proprietà privata di altre persone pur avendo un posto dove andare e che, per futili motivi e per pura velleità, continua a calpestare i diritti di due poveri anziani abbandonati dalle istituzioni.

Alla luce dei fatti è giusto che i proprietari rimangano ancora inascoltati?
Oltre loro andrebbero tutelati anche i residenti del condominio che continuano a lamentare comportamenti irrispettosi da parte degli irregolari. Nulla ancora si muove e la cosa più frustrante è che purtroppo situazioni analoghe sono sempre più frequenti, constatare quindi la totale inerzia da parte degli enti preposti alla tutela del cittadino in queste circostanze fa paura e fa chiedere: “e se domani capitasse a uno di noi?”

 

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img