spot_img
sabato 25 Maggio 2024
spot_img

Saccheggiano un negozio di abbigliamento a Corciano, due arresti della polizia

Da leggere

La tecnica era ben collaudata: uno dei due entrava nel negozio prescelto, arraffava capi d’abbigliamento e li infilava in una busta che lasciava in una zona poco visibile del negozio; a quel punto il complice, rimasto fuori, entrava, prendeva la borsa e ne riversava il contenuto all’interno di un’altra sacca opportunamente schermata con fogli di alluminio per eludere il controllo antitaccheggio.
Con questa modalità due cittadini rumeni di 20 e 46 anni, risultati incensurati, martedì pomeriggio hanno saccheggiato un grande magazzino all’interno di un centro commerciale di Corciano.

Il loro agire criminoso non è passato inosservato ai poliziotti impegnati nei servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto dei reati predatori.
Insospettiti da quell’andirivieni, hanno atteso di cogliere i movimenti dei due e, compresa la dinamica, sono intervenuti per bloccare gli stranieri.
Alla vista degli agenti i rumeni hanno tentato di darsi alla fuga e, una volta bloccati, hanno iniziato a spintonare i poliziotti per cercare di sottrarsi alla presa.

Uno degli agenti è finito al pronto soccorso per le contusioni riportate nella colluttazione. Inutili, però, i loro tentativi di sottrarsi al controllo. Una volta immobilizzati, sono stati perquisiti e, all’interno della borsa schermata sono stati rinvenuti 24 capi d’abbigliamento per un valore di oltre 400 euro.
Vista la situazione, ritenendo che i due dovessero avere un mezzo con il quale trasportare la merce di volta in volta sottratta, gli operatori hanno fatto una ricerca nel parcheggio.

Tra le auto in sosta hanno trovato una vettura con targa bulgara, sottoposta a perquisizione, all’interno del bagagliaio i poliziotti hanno trovato 229 capi d’abbigliamento, 60 dei quali riconducibili ad un negozio presente in un centro commerciale di Collestrada, per un valore complessivo di circa 5.900 euro.
Condotti in Questura e compiutamente identificati, i due sono stati tratti in arresto per rapina impropria, lesioni e resistenza a p.u. e denunciati a piede libero per ricettazione.
Sentita l’Autorità Giudiziaria, sono stati associati al carcere di Capanne.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img