spot_img
lunedì 27 Maggio 2024
spot_img

Carabinieri, il nuovo comandante provinciale si presenta: “Un onore questo nuovo ruolo”

Da leggere

“Per me è un grande onore ma anche un onere ricoprire oggi questo incarico”: è stato questo il primo saluto del nuovo comandante provinciale dei carabinieri di Perugia, il colonnello Giovanni Fabi, che stamani ha voluto incontrare la stampa nella sede del Comando provinciale a 25 giorni dal suo insediamento. Il lombardo Fabi, sottolineando tra le altre priorità d’azione quelle relative alla lotta al terrorismo, al monitoraggio per la ricostruzione post-terremoto e l’attenzione per le truffe agli anziani, ha ricordato che questo è il suo secondo ritorno in Umbria dove ha ricoperto, compreso quest’ultimo, tre incarichi. Nel 1998, appena dopo il terremoto, è arrivato alla guida della compagnia di Foligno dove è rimasto fino al 2002 quando è approdato al Ros. Poi nel 2006 il suo primo ritorno in Umbria nella sezione anticrimine di Perugia dove è rimasto fino al 2011. In merito al terrorismo, ha spiegato che in base alla sua esperienza in questo campo, “queste minacce sono seguite con estremo rigore e c’è una grande attenzione a livello centrale e nazionale anche per le realtà più piccole”. Secondo Fabi però “non si possono dormire sogni tranquilli, anche se qualche soggetto pronto a diventare operativo è stato disinnescato, perché il fenomeno dei lupi solitari è una possibilità che si insinua nelle maglie della prevenzione”. Comunque anche a livello locale, ha inoltre evidenziato, “con le squadre operative di sostegno le predisposizioni sono buone e le cose sono organizzate così bene che ci stanno copiando anche a livello internazionale”. Appena insediato, il nuovo comandante dei carabinieri di Perugia è andato in visita a Norcia e nelle zone colpite dal terremoto. “Sono legato alla Valnerina – ha detto – e mi ritrovo oggi più o meno nella stessa situazione del 1998 quando sono arrivato a Foligno dopo il sisma di allora. Pertanto, spero di riuscire ad essere utile anche stavolta alle popolazioni terremotate”. (ANSA)

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img