spot_img
lunedì 22 Aprile 2024
spot_img

Un po’ di Corciano negli Audiosfera: la band umbra si affida a MusicRaiser per raccogliere fondi per il primo album

Da leggere

La band umbra Audiosfera sbarca su Musicraiser, la piattaforma di crowdfunding che offre la possibilità di proporre idee e trovare finanziatori pronti a sostenerle. ‘Ogni cosa al suo posto’ è il titolo del primo album che uscirà nel corso del 2017. Intanto però, il gruppo rock ha scelto di attivare, grazie a Musicraiser, la raccolta fondi per stampare il disco di debutto, promuovere il progetto musicale e organizzare il tour di lancio.

Nella pagina Musicraiser dedicata agli Audiosfera si può quindi ascoltare in anteprima il primo singolo, ‘Ogni Cosa’, e altre tre canzoni estratte dall’album. Per i partecipanti c’è la possibilità di avere il CD insieme a diverse “ricompense” che la band ha pensato per i propri sostenitori. La campagna crowdfunding, iniziata lo scorso 19 dicembre, andrà avanti fino al 17 febbraio 2017.

Gli Audiosfera sono nati nel 2013 da un’idea di Lorenzo Lotito da Corciano e di Valentino Palombi da Terni. Lorenzo e Valentino si sono conosciuti nel 2002 al CET – Centro Europeo di Toscolano che entrambi hanno potuto frequentare grazie ad una borsa di studio finanziata dalla SIAE. Da allora sono rimasti in contatto scambiandosi idee e componendo canzoni pur essendo ognuno coinvolto in esperienze diverse come i Quintessenza per Lorenzo e i C15 per Valentino.
Dopo aver deciso di mettere a frutto concretamente le proprie idee i due autori hanno coinvolto nel progetto Audiosfera altri musicisti, fondamentali per la costruzione del sound che contraddistingue il gruppo.

Ad aprile 2016 gli Audiosfera sono entrati in studio per registrare il disco ‘Ogni cosa al suo posto’. Hanno suonato Lorenzo Lotito (voce e chitarra acustica), Valentino Palombi (tastiere), Mattia Mattoni (batteria), Maurizio Chiani (chitarra elettrica) e Simone Betti (basso). Mirko Marzoli, altro amico del CET, alla chitarra è inoltre special guest nella canzone ‘La vita che vorrei’. Le sessioni di registrazione si sono svolte presso i BustHard Studios di Terni sotto la supervisione di Giorgio Speranza e Saverio Paiella, con la fase di mixaggio completata il 12 agosto.
L’album si compone di undici brani con melodie molto pop e arrangiamenti curatissimi, il tutto ispirato alle sonorità dello shoegaze.

Link per la campagna crowdfunding con Musicraiserwww.musicraiser.com/it/projects/6618-ogni-cosa-al-suo-posto

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img