spot_img
sabato 13 Aprile 2024
spot_img

Bilancio 2015, il sindaco Betti: “È stato l’anno delle innovazioni. Nel 2016 una nuova realtà produttiva”

Da leggere

bettiUn anno caratterizzato da scelte amministrative innovative, perseguite nonostante i tagli a livello statale e sulla scia di una crisi economica che, lungi dall’essere ancora superata, sta cominciando ad allentare la morsa.
È il 2015 del sindaco di Corciano Cristian Betti che, al telefono con Corcianonline, fa un bilancio di fine anno con sentimenti di sicuro più fiduciosi verso il futuro rispetto al dicembre 2014, su tutti i fronti.
“Ogni situazione è sicuramente perfettibile e si può sempre migliorare, ma – afferma in apertura di intervista – per Corciano è stato un anno ricco di soddisfazioni: la giunta si è occupata di molte cose, penso in particolare alla fibra ottica e alle mense scolastiche, senza dimenticare progetti e realizzazioni che hanno grandissima importanza per la qualità della vita”.

MENSE SCOLASTICHE E FIBRA OTTICA – Il primo cittadino infatti definisce mense e fibra progetti simbolo di questa amministrazione, i due cardini del 2015: “Oltre a gestire bene – spiega Betti – un’amministrazione deve innovare e Corciano, in questi due campi, lo ha fatto meglio di altri territori anticipando i tempi. Sul fronte mense scolastiche – penso alle serre e alla filiera corta – i prodotti vengono dal territorio e sono per il territorio. Non va poi dimenticata l’educazione alimentare, tanto più importante perché si è a scuola: i nostri figli mangiano cibi buoni e le famiglie potranno vederlo anche in un apposito sito web che darà consigli su cosa mangiare la sera basandosi su quello che si è mangiato a pranzo. Da non dimenticare – aggiunge Betti – l’affidamento in concessione mediante project financing del servizio di ristorazione scolastica del Comune di Corciano, usato pochissimo in Italia e sicuramente uno strumento innovativo”.
Per quanto riguarda la fibra ottica, il sindaco spiega: “Si parla sempre di dover fare un grosso scatto verso il digitale e noi, sempre attraverso il meccanismo del project financing e del risparmio, lo abbiamo messo in pratica: tutti gli edifici dell’amministrazione pubblica sono collegati con la fibra ottica, qualcosa che forse non ha nessuno. È una cosa fortemente innovativa e che riguarda anche le scuole; da non dimenticare poi la partnership con il Comune di Magione per la copertura in fibra delle zone commerciali ed industriali”.

LE MANUTENZIONI – Ma il 2015 è stato anche un anno importante dal punto di vista delle manutenzioni: “Sono due anni – rivendica Betti – che a Corciano non c’è più un allagamento, non è un caso ma frutto di un lavoro costante grazie alla sinergia pubblico-privato. Anche quando ci sono state bombe d’acqua, i fossi di Corciano non si sono allagati. Da due anni e mezzo ad oggi non c’è frazione dove non sia stato fatto almeno un intervento sulla rete viaria: dalla Trinità a Mantignana passando per San Mariano ed altre località, è stata rifatta almeno una strada, come da programma amministrativo”.
“Nel tema della riqualificazione delle periferia c’è poi da sottolineare – aggiunge – il grande lavoro svolto a Solomeo con il progetto di Brunello Cucinelli del triplo parco. La frazione è diventata un’area bellissima, un gioiello che invito tutti a visitare”.

SICUREZZA E ALTRI INTERVENTI – Nel 2015 sono entrate in funzione le videocamere di sicurezza nei punti nevralgici di Corciano. “Hanno permesso – spiega ancora il primo cittadino – di beccare vandali e ladruncoli: significativo il caso dell’uomo ‘pizzicato’ ai giardinetti di Ellera mentre spacciava. Inoltre abbiamo installato impianti di allarme in tutte le scuole. Il 2015 – continua Betti – è stato anche l’anno del CAM: dopo otto anni abbiamo finalmente terminato i lavori e aperto il Centro Attività Motorie costato 800.000 euro, importante per le realtà associative. È stato anche l’anno della Cuc, la Centrale Unica di Committenza, che ci ha permesso di razionalizzare le spese: i comuni hanno fatto massa critica e razionalizzato i costi, portandoci ad esempio a non aumentare la Tasi, addirittura passando a Corciano dal 3,3 al 3,1. Il prossimo anno questa tassa non ci sarà più, ma intanto nel 2015 il Comune di Corciano l’ha abbassata. È stato anche l’anno in cui, nel piano regionale dei trasporti, è stato approvato lo spostamento della stazione di Ellera verso la zona del Quasar, dove sorgerà la nuova stazione di metropolitana leggera di superficie. Abbiamo poi provveduto – aggiunge il sindaco – a rivoluzionare il taglio del verde, passato dall’agenzia regionale di forestazione (che mantiene le scuole) a tre ditte, che hanno gestito molto bene le zone di loro competenza. È stato inoltre – aggiunge Betti – l’anno dell’approvazione del progetto della nuova ricicleria di Ellera con annesso centro del riuso: entrambi verranno realizzati nel corso del 2016. C’è stata poi l’apertura della nuova sezione primavera all’asilo nido “La Mongolfiera” di Chiugiana”.
Un anno di successi anche a livello culturale che ha visto l’accordo con il Teatro Stabile dell’Umbria. “Quest’anno – ha ricordato – abbiamo portato sul palco del teatro comunale spettacoli di successo e attori del calibro di Giobbe Covatta”.

BILANCIO POSITIVO NONOSTANTE I TAGLI – “Il 2015 – nelle parole di Betti – è stato veramente un anno impegnativo, di innovazione. C’è stato un grande sforzo per il completamento di opere strategiche fondamentali e di manutenzione del territorio portata ai livelli che volevamo. Il tutto non perché il Comune di Corciano avesse più soldi, anzi nel 2015 abbiamo dovuto fare fronte ad un taglio complessivo (tra limitazioni di spesa e tagli puri) di un milione di euro su un bilancio totale, quello del Comune di Corciano, che è di venti milioni di euro.

LA POLITICA IN COMUNE – La vita politica in Comune, come ricorda Betti, si è svolta con grande correttezza da tutte le parti. “Non sono certo mancate le discussioni in consiglio comunale – spiega il sindaco – ma mi piace pensare che quando c’è anima e non animosità va sempre bene: il confronto per me è il sale della democrazia, inoltre le discussioni non solo sono normali ma anche salutari. Sarebbe un campanello d’allarme se non ci fossero. Dal confronto e pure dallo scontro, sempre però nel rispetto reciproco, possono nascere nuove idee utili per il bene comune e per i cittadini”.

I PROPOSITI PER IL 2016 – Ci sono delle chicche in arrivo per il 2016. Il sindaco Betti lo annuncia con entusiasmo. “Ci sarà da subito la grande trasformazione della faccia del quartiere di Ellera. Ripartiranno i progetti Metrobus, Ellera2000 e il nuovo marciapiede. Quelle saranno fra le prime grandi azioni del nuovo anno, in particolare la bonifica del degrado che c’è fra i palazzi di Ellera2000 e il centro Cardinali, inoltre la sistemazione della rete fognaria. L’area di via Gramsci – ribadisce Betti – cambierà completamente volto”.
Il sindaco si dice fiducioso anche sul fronte economico e occupazionale. “Tengo a dire – spiega il sindaco – che rispetto alla fine del 2014 quest’anno mi sento molto più rincuorato e meno pessimista. È chiaro che dire che siamo totalmente fuori dalla crisi sarebbe avventato, però qualche segnale c’è sia a livello nazionale che locale. A Corciano ci sono progetti importanti in arrivo per il 2016, penso in particolare ad alcuni capannoni nella zona di Taverne: in uno di questi sorgerà una nuova realtà, non commerciale ma produttiva. Non voglio ancora sbilanciarmi – avverte Betti – ma sarà una cosa importante. Insomma i segnali buoni ci sono, da parte nostra c’è la consapevolezza di accompagnare questa fase importante di ripresa”

GLI AUGURI PER L’ANNO NUOVO – “Colgo l’occasione di questa intervista – dice in conclusione il sindaco – per fare ai miei concittadini i migliori auguri per un 2016 pieno di soddisfazioni. Io amo questa città e per questo svolgo con grande passione il mio lavoro in comune dedicando ogni mia giornata all’obiettivo di far sentire a casa propria i corcianesi, cercando di donare loro la percezione di un comune con una qualità della vita davvero elevata. Per questo ribadisco l’augurio di un 2016 che sia per tutti un anno importante”.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img