spot_img
martedì 28 Maggio 2024
spot_img

Encomio per i carabinieri di Corciano, la cerimonia nella festa della Virgo Fidelis

Da leggere

20151121_125353 (Large)Nella festa della Virgo Fidelis, patrona dell’Arma dei Carabinieri, i militari della stazione di Corciano sono stati premiati per gli esiti dell’operazione “Muki” che l’anno scorso dopo due anni di indagini portò all’arresto di 14 persone e allo scardinamento di una banda criminale dedita a furti, traffico di droga e contraffazione di banconote che agiva nel corcianese e in altre zone della provincia di Perugia.

LEGGI IL NOSTRO ARTICOLO SULL’OPERAZIONE “MUKI”

I RICONOSCIMENTI – L’encomio è stato consegnato al luogotenente Giovanni Cutuli, al maresciallo capo Luca Rossi, al brigadiere Fabio Ragnoni e agli appuntati scelti Mario Ippolito e Giacomo Luneddi.
La premiazione si è svolta a Perugia nella caserma dei Carabinieri in Corso Cavour alla presenza del Comandante della Legione Carabinieri Umbria generale Francesco Benedetto, del sottosegretario di Stato Gianpiero Bocci, del prefetto di Perugia Antonella De Miro, del presidente della Corte d’Appello di Perugia Wladimiro De Nunzio, del Procuratore della Corte dei Conti Antonio Giuseppone e del questore di Perugia Carmelo Gugliotta.
Altri riconoscimenti, ricompense, encomi sono stati consegnati ai militari che si sono particolarmente distinti nel corso di attività istituzionali.

SCARICA L’ELENCO DI TUTTI I CARABINIERI PREMIATI

LA CELEBRAZIONE – La celebrazione eucaristica della Virgo Fidelis si è svolta presso l’abbazia di San Pietro in Perugia. La messa è stata officiata dal Cardinale di Perugia e Città della Pieve, S.E. Gualtiero Bassetti.
Alla celebrazione hanno preso parte, invitati dal Comandante della Legione Carabinieri, Generale Francesco Benedetto, le massime autorità civili e militari, le Associazioni Combattentistiche e d’Arma, i delegati degli organismi di rappresentanza ed i Carabinieri della Legione Umbria, in servizio e in congedo, unitamente ai propri familiari ed alle vedove ed agli orfani delle vittime del Dovere, assistiti dall’Opera Nazionale Assistenza Orfani Militari dell’Arma dei Carabinieri. La celebrazione è stata allietata dal canto del componenti del Coro Polifonico di Giove e Attigliano.
La messa si è conclusa con l’intervento del Comandante della Legione Carabinieri Umbria che ha commentato l’epico fatto d’arme di Culqualber, avvenuto in terra d’Africa e culminato il 21 novembre del 1941, durante il quale il 1° Gruppo Mobilitato Carabinieri si immolò quasi al completo con tale valore che, ai pochi superstiti, fu tributato l’onore delle armi dagli avversari e per il comportamento tenuto dall’intero reparto fu concessa la Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Bandiera dell’Arma dei Carabinieri.
Il Comandante della Legione ha infine evidenziato la particolare e meritoria attività che l’Opera Nazionale Assistenza Orfani Militari Arma Carabinieri svolge a favore di tutti i figli dei militari caduti in servizio e che oggi assiste centinaia di orfani, sostenendoli nelle difficoltà della vita, attraverso la costante vicinanza dell’Istituzione.

NEI SECOLI FEDELE – La Madonna Virgo Fidelis è stata nominata patrona dell’Arma dei Carabinieri nel 1949 dall’allora Papa Pio XII, in virtù della secolare tradizione dell’Arma di fedeltà alla Patria e alle Istituzioni e in analogia con il suo motto “Nei secoli fedele”. Non esistendo nella liturgia ufficiale della Chiesa un giorno dedicato al culto della Vergine Fedele, è stata scelta, per tale ricorrenza, la data del 21 novembre, giorno della presentazione di Maria Vergine al Tempio, concomitante anche con la Giornata dell’Orfano e coincidente con uno tra i più gloriosi e sanguinosi fatti d’arme della storia dei Carabinieri: la Battaglia di Culqualber, in Africa Orientale, nella quale, nel 1941, circa 2.300 Carabinieri resistettero, per quasi 4 mesi, contro soverchianti forze nemiche inglesi e abissine, a difesa di importante caposaldo, cadendo quasi tutti sul campo ed ottenendo dai nemici l’Onore delle Armi. Per l’eroica battaglia la Bandiera dell’Arma dei Carabinieri venne insignita della sua seconda Medaglia d’Oro al Valor Militare.

Lorenzo G. Lotito

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img