spot_img
lunedì 17 Giugno 2024
spot_img

Dopo un litigio chiama la polizia ma finisce in carcere: doveva scontare una pena

Da leggere

Personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Perugia, durante un servizio di controllo del territorio, veniva inviato in zona Ellera di Corciano a causa della richiesta di intervento da parte di una persona, un passeggero di un autobus, il quale riferiva di aver avuto un forte diverbio con un altro uomo.

Gli Agenti della Volante, giunti sul posto, notavano immediatamente l’autobus segnalato e presi contatti con il richiedente riferiva che il soggetto col quale aveva avuto la discussione aveva abbandonato il bus già da diverse fermate e al momento non era in grado di riferire descrizioni anche superficiali sul soggetto.

I poliziotti durante l’identificazione del richiedente, un cittadino extracomunitario di origini marocchine classe ’85, si accorgevano che vi era a carico dell’uomo un provvedimento di cattura da eseguire al fine di rendere esecutiva la sua carcerazione, per reati contro il patrimonio.

Terminati i controlli, notificato il provvedimento in questione e notiziata l’Autorità Giudiziaria l’uomo veniva accompagnato presso la Casa Circondariale di Perugia Capanne.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img