spot_img
venerdì 31 Maggio 2024
spot_img

Il Corciano Festival celebrerà Fulvio Della Corgna con una mostra iconografica e documentaria

Da leggere

Nell’ambito del 53esimo Corciano Festival si terrà la mostra “Lauda ducem et pastorem – Fulvio della Corgna Principe della Chiesa e Signore di Perugia” a cura di Tiziana Biganti, Isabella Farinelli e Alessandra Tiroli, con la collaborazione di Alberto Maria Sartore e Mons. Fausto Sciurpa.
L’evento espositivo si pone a prosecuzione del progetto “ASCANIO DELLA CORGNA I TURCHI E LA BATTAGLIA DI LEPANTO”, realizzato lo scorso anno, che commemorava la figura del grande condottiero Ascanio della Corgna, fratello maggiore del clericus Fulvio, vescovo e cardinale di Perugia. Entrambi, con le loro azioni e il potere esercitato hanno avuto il merito di diffondere, ben oltre i confini reali dei domini familiari, imponenti novità artistiche, culturali, sociali, politiche e religiose.

Fulvio della Corgna, figura felicemente complessa, nacque a Perugia nel novembre 1517. Legato al fratello Ascanio da devozione e affetto, ne seguì le scelte politiche e diplomatiche, esponendosi per la sua salvezza a rischio di vendette e persecuzioni. L’elezione al pontificato dello zio – che segnò la fortuna dell’intera famiglia – portò Fulvio a ricoprire rapidamente importanti incarichi nell’amministrazione temporale e spirituale dello Stato pontificio. Lo svago delle belle arti fu coltivato da Fulvio per scopi assolutamente propagandistici e divenne emblema dello status quo e dell’immagine che egli, al pari di Ascanio, voleva diffondere come emanazione diretta del proprio pensiero politico. Fruire delle opere commissionate, influenzate da egli o a lui ispirate, significa calarsi all’interno di un’intensa pagina di storia.

L’evento espositivo, attraverso significativi e coevi apparati iconografici e documentari, prende in esame elementi imprescindibili dell’azione del prelato, quali i rapporti con le istituzioni, con il periodo storico, con i luoghi e con le genti. A completamento si propone un itinerario corcianese (chiesa di Santa Maria del Serraglio, Teatro della Filarmonica, chiesa di Sant’Agostino, Centro espositivo permanente sulla cultura medievale e rinascimentale, chiesa di Santa Maria Assunta, Museo della Pievania Giuseppe Laudati, Palazzo Comunale, quartiere corgnesco), e limitrofo (castello di Pieve del Vescovo e villa di Colle del Cardinale), dove sarà possibile approfondire aspetti significativi legati a Fulvio, alla famiglia della Corgna e al periodo storico. Per fruire al meglio di questo percorso saranno organizzate visite guidate.
I curatori mettono in luce gli aspetti più significativi delle azioni di Fulvio proponendo la disamina di una documentazione inedita e la rilettura di pagine iconografiche e documentarie già note, alla luce della consapevolezza della sua azione modernizzatrice e assolutamente avanguardistica.
Il progetto è in parte finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img