spot_img
mercoledì 21 Febbraio 2024
spot_img

Colletta alimentare, successo anche a Corciano

Da leggere

Colletta alimentareAnche Corciano con tre punti vendita (Coop, Emisfero e Hurrà) ha aderito alla Giornata nazionale della colletta alimentare: sono undicimila i supermercati aderenti in tutta Italia, con l’obiettivo di aiutare 8.100 strutture caritative (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza) che assistono 1.560.000 poveri, di cui quasi 135mila bambini fino a cinque anni.

Ad essere raccolti nel corso della Giornata nazionale della colletta alimentare olio, alimenti per l’infanzia, biscotti e scatolame: tonno, carne, legumi, pelati. Partecipare è semplice: si fa la spesa nei supermercati aderenti, e si acquistano i prodotti della colletta per consegnargli, all’uscita dal negozio, ai volontari. La Giornata nazionale della colletta alimentare è promossa dalla Fondazione Banco alimentare e, in tutt’Italia, mobilita 135mila volontari. Le donazioni di alimenti ricevute andranno a integrare quanto il Banco alimentare recupera grazie alla sua attività quotidiana, combattendo lo spreco di cibo. Sono oltre 75 mila le tonnellate distribuite quest’anno.

Il ricavato della Giornata nazionale della colletta alimentare, unicamente composto di generi alimentari a lunga conservazione, viene ridistribuito agli enti convenzionati che ricevono mensilmente, per poi ripartire agli assistiti, persone in difficoltà o categorie svantaggiate. I “convenzionati”, infatti, sono per lo più Caritas, mense e case di accoglienza che, grazie all’aiuto ricevuto dal Banco, possono garantire un minino di alimenti e magari utilizzare i fondi a disposizione per aiutare le famiglie nel pagamento di alcune utenze (esempio valido nel caso delle assistenze domiciliari).

L’anno scorso, nella Giornata nazionale della colletta alimentare, in tutta l’Umbria sono stati raccolti alimenti per un valore di 800.000 euro. Ma l’opera del Banco Alimentare dell’Umbria, non si limita alla colletta alimentare: il Banco, nel corso dell’anno, recupera le eccedenze alimentari per ridistribuirle a coloro che ne hanno bisogno attraverso le associazioni di volontariato, combattendo così lo spreco alimentare. In Umbria, nel 2014 sono stati recuperati e donati alimenti per oltre 5 milioni di euro, redistribuiti tramite una quarantina di strutture caritative del territorio, quali ad esempio le Caritas Parrocchiali e le case di accoglienza.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img