spot_img
lunedì 20 Maggio 2024
spot_img

Si è concluso il Corciano Festival: budget ridotto ma grandi soddisfazioni

Da leggere

corcianoFestival-CorteoStorico- (73)Si è concluso domenica 23 agosto il Corciano Festival 2015 con il grande successo e i tanti applausi per l’evento dedicato alla poesia dialettale “…‘L MAGNA’ E ‘L BEVE… A MODO NOSTRO”, divertenti divagazioni eno-gastronomiche in dialetto perugino col Trio perugino del Donca: Fausta Bennati, Gian Franco Zampetti e Valentina Chiatti (in sostituzione, per una sera, di Leandro Corbucci).
Una gremita Piazza Coragino ha così accolto e reso omaggio ad una delle tradizioni storiche del festival corcianese: la poesia in dialetto perugino che, come ha ricordato il professor Sandro Allegrini, curatore della serata, è sotto tutti gli aspetti ‘gemello’ di quello corcianese.

LA PASSIONE DI SEMPRE – Ad introdurre l’evento conclusivo la presidente della Pro Loco Maria Rita Battistacci: “È stata un’edizione difficile da realizzare, ma siamo molto fieri del risultato e della positiva risposta del pubblico. Da oltre mezzo secolo ormai, il festival è sorretto anche dall’intera comunità corcianese che, forte e compatta, continua anno dopo anno a partecipare alla sua realizzazione, con la passione di sempre”.

BUDGET RIDOTTO – La 51° edizione del Corciano Festival, nonostante un budget ridotto rispetto agli anni precedenti, ha presentato un programma all’altezza della sua importante storia, proponendo variegati e interessanti eventi culturali tra musica, teatro, arte visiva, cinema, enogastronomia e poesia, registrando una vasta partecipazione di pubblico d’ogni età.
Per la prima volta il festival ha dedicato quattro giornate interamente all’arte del cibo e della cucina con la sezione “Nutre lo spirito solo ciò che lo rallegra”, dando una dimensione artistica all’alimentazione, ampliando l’orizzonte visuale e considerando il cibo come nutrimento dell’anima e come radice identitaria. Il tema della nutrizione, nell’anno dell’EXPO, ha aperto una parentesi nel palinsesto del festival per dedicare una parte dell’evento a tutte le declinazioni del cibo e proporre momenti di riflessione e di ironia attraverso estrose mostre.

LA REALTA’ DI UN SOGNO – L’ edizione appena trascorsa sarà ricordata anche per la realizzazione e la presentazione del volume “Agosto Corcianese – La realtà di un sogno – Cinquant’anni di festival” (a cura di Antonio Mario Pagana); un maestoso catalogo di quasi 500 pagine che raccoglie 50 anni di storia del festival, reso possibile grazie ad un lungo lavoro di progettazione e ricerca negli archivi dell’Associazione Pro Loco Corciano.  Il libro ripercorre generazioni, emozioni, e ricorda tutti i personaggi già famosi che hanno portato popolarità a Corciano, ma anche quelli che, al contrario, hanno cominciato proprio da Corciano e hanno poi raggiunto la popolarità grazie al Festival.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img