spot_img
giovedì 22 Febbraio 2024
spot_img

Sicurezza sociale, il Credito Cooperativo Umbro premia gli studenti corcianesi

Da leggere

SAMSUNG CSCDaniela Ventresca, Lavinia Ambrosi e Stefano Di Lullo sono il primo, secondo e terzo classificato della terza edizione del concorso per gli allievi dell’istituto comprensivo ‘Benedetto Bonfigli’ di Corciano promosso dall’ammistrazione comunale con il contributo del Credito cooperativo umbro Bcc Mantignana.
Venerdì 6 giugno, sul palco del teatro corcianese della Filarmonica, il presidente dell’istituto bancario, Antonio Marinelli, ha consegnato ai tre finalisti altrettante borse di studio del valore complessivo di 3mila euro.
“Bisogna sostenere i giovani perché a loro appartiene il futuro – ha detto Marinelli –, seguirli e aiutarli ad andare sulla strada giusta. Il nostro istituto dimostra da sempre questa attenzione. Basti pensare che l’età media dei nostri 87 dipendenti è di 42 anni”.
L’iniziativa, nata durante la precedente amministrazione e promossa dall’allora assessore Massimo Lotito, quest’anno si è incentrata sul tema della sicurezza sociale.

L’IMPEGNO DEGLI STUDENTI – Centoventisette i temi che sono andati a concorso, 13 i finalisti, 3 i premiati per la migliore riflessione scritta su ‘le ragioni dell’importanza della convivenza pacifica fra persone di religione, razza, lingua e cultura diverse’, come si legge nella traccia consegnata ai ragazzi. Millecinquecento euro il valore delle borsa di studio assegnata alla prima classificata, mille e cinquecento euro, rispettivamente, quello, invece, dei riconoscimenti consegnati al secondo e terzo allievo giunto sul podio.
Alla cerimonia era presente anche il preside della scuola protagonista dell’evento, Aldo Covarelli. “Tutti i ragazzi delle classi terze della nostra scuola – ha spiegato – hanno partecipato al concorso, preparandosi e approfondendo l’argomento durante le vacanze di Pasqua. La prova è stata corretta in forma anonima da insegnanti che non conoscono questi allievi e da una giuria tecnica, in seconda battuta. Teniamo molto a questa competizione perché eleva la nostra scuola, vista l’importanza dei riconoscimenti che riusciamo a consegnare, e perché serve ai nostri studenti per crescere e aumentare le loro potenzialità”.

UNA INIZIATIVA IN CRESCITA – Cresciuto anche il concorso in sé che dopo aver totalizzato 109 partecipanti nel 2013, mettendo al centro il tema della sicurezza nel mondo informatico, quest’anno ha visto aumentare il numero dei correnti e il calibro della riflessione con la sicurezza intesa questa volta come bene della società.
“Come amministrazione comunale – ha concluso Baldelli – investiamo sul sociale il 19 per cento del bilancio di parte corrente. Cerchiamo, in questo periodo particolarmente difficile, di far sì che le maglie della rete che esistono nel territorio corcianese rimangano strette. Quest’anno abbiamo voluto sensibilizzare i ragazzi su questo tema per farli riflettere sull’importanza della comunità e far crescere in loro quello stesso spirito che ci fa lavorare continuamente in collaborazione con cittadini e associazioni locali”.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img