spot_img
giovedì 30 Maggio 2024
spot_img

Ridotta l’aliquota TASI a Corciano, la Giunta comunale approva il bilancio previsionale 2015

Da leggere

Il Bilancio Previsionale 2015, approvato dalla Giunta del Comune di Corciano, è stato esaminato dalla Commissione Bilancio nel corso della seduta del 13 luglio ed attende ora il passaggio in Consiglio comunale.
“Il documento, importante ai fini della corretta gestione amministrativa dell’ente – anticipa l’assessore Franco Baldelli – è un atto complesso che mantiene i servizi immutati senza l’aumento delle tariffe anzi, ove possibile cerca addirittura di contenerle e, nelle intenzioni, riconferma l’attenzione agli aspetti del sociale, da sempre caro a questo Comune, ed alla cultura, sul cui fronte è stata operata una razionalizzazione e recupero di efficienza, dettata dai tagli di risorse subiti nell’annosa e difficile congiuntura economica generale”.

COSA CAMBIA NELLA IUC – Spulciamo tra le varie proposte tratte dalla modifica del Regolamento della IUC, imposta composta da più parti, la IMU sul possesso di immobili (escluse le prime abitazioni), la TARI sulla produzione di rifiuti e la TASI, che copre i servizi comunali indivisibili (come l’illuminazione) con una quota anche a carico dei locatari.
“Abbiamo riconfermato – spiega Baldelli – l’aliquota per la Imu ma sicuramente significativa è la riduzione della della Tasi che, grazie alle eccedenze, è potuta passare dal precedente 3,3 a 3,1.
Sul fronte Tari – prosegue – abbiamo introdotto una ulteriore tipologia di rifiuti da conferire in discarica, i contenitori in tetrapak, che concorreranno così, al pari degli altri, a delineare il contributo riconosciuto a favore dell’utenza. Sempre per il calcolo della Tari abbiamo inserito un’altra novità che va a supportare la volontà dell’amministrazione di non dimenticare i soggetti deboli. Dal momento che – spiega – per determinare la tariffa Tari intervengono la grandezza dell’appartamento ed anche il numero degli occupanti, qualora ci si trovi in presenza di nuclei composti max da due over 65 o con un soggetto disabile ed il cui indicatore ISEE non sia superiore a 15mila euro, non si tiene conto dell’eventuale presenza di un badante a supporto della famiglia stessa”.
Ma le riforme non finiscono qui, sempre in materia di Imu e Tasi previsti rimborsi per intervenuta inedificabilità delle aree dovute però a cause esterne. Nell’attesa del prossimo vaglio del Consiglio l’assessore Baldelli si dice convinto che “i consiglieri, compresi i rappresentanti delle minoranze, saranno disponibili a condividere i contenuti del documento, dando il loro contributo al regolare completamento dell’iter”.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.




Può interessarti anche

Dal mondo

 

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img