spot_img
venerdì 19 Luglio 2024
spot_img

Il Corciano Festival celebra la tragedia antica con “L’Orestea – Le Regole del Giogo”

Da leggere

Il Corciano Festival si appresta a portare in scena uno spettacolo teatrale che getta lo sguardo indietro nel tempo, riportando in vita la maestria di Eschilo con la produzione “L’Orestea – Le Regole del Giogo”. Quest’anno, il festival non solo offre un assortimento di letteratura, arte, musica e richiami storici, ma si volge anche al mondo del teatro per catturare l’attenzione di appassionati e spettatori. Il 59esimo Agosto Corcianese vedrà il ritorno del maestro Maurizio Schmidt e di Farneto Teatro, in collaborazione con Artesia Sicilia, per presentare un’opera unica: “L’Orestea – Le Regole del Giogo” di Eschilo. Questo progetto ambizioso è stato realizzato appositamente per l’evento e sarà eseguito nelle serate del 9 e 10 agosto alle 21.30 presso il suggestivo giardino dell’Antico Speziale.

L’Orestea è una trilogia formata dalle tragedie Agamennone, Coefore, Le Eumenidi e seguita dal dramma satiresco Proteo, andato perduto, con cui Eschilo vinse nel 458 a.C. le Grandi Dionisie: rappresenta un punto di riferimento fondamentale nel teatro occidentale. Il dramma si dipana attraverso il passaggio da vendette di sangue a concetti di giustizia, riflettendo la transizione dalla vendetta individuale alla giustizia collettiva che caratterizza la nascita della democrazia e della civiltà.

Maurizio Schmidt, il regista di questa produzione, condivide le sue riflessioni sulla scelta di portare l’Orestea sul palco del Corciano Festival: “L’Orestea di Eschilo attira e intimidisce perché è la pietra miliare del Teatro occidentale. È una straordinaria metafora, sotto forma di tragedia, della nascita della democrazia e della giustizia. È la celebrazione del pensiero dell’uomo agli albori della sua storia sociale. La storia di Oreste, colpevole di aver dovuto vendicare – aizzato dagli déi stessi – suo padre, uccidendone l’assassina che è sua madre, è a tratti un’epopea eroica a tratti un incubo psichico contemporaneo.”

Lo spettacolo è caratterizzato da un cast di talentuosi attori, tra cui Mario Berretta, Lorena Nacchia, Nicoletta Epifani e altri ancora, che daranno vita ai complessi personaggi dell’opera. Le musiche registrate di Bruna Di Virgilio e le esecuzioni dal vivo di Leonardo Ramadori arricchiranno l’esperienza teatrale con suoni elettronici e percussioni coinvolgenti. Per coloro che desiderano partecipare, l’ingresso sarà a pagamento (15 euro) e si consiglia di effettuare prenotazioni tramite l’Info point al numero 075 5188255. In caso di maltempo, lo spettacolo sarà trasferito al Teatro della Filarmonica per garantire una rappresentazione di qualità indipendentemente dalle condizioni atmosferiche.

Tutto il programma dettagliato sul sito ufficiale www.corcianofestival.it o sulla web app “Corciano Festival” da consultare, senza necessità di alcuna installazione, sui propri smartphone https://festival.corcianoapp.it/#/main

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img