spot_img
giovedì 18 Luglio 2024
spot_img

Brunello Cucinelli star di Pitti uomo: “Il 2021 sarà l’anno della rinascita”

Da leggere

La nuova collezione maschile di Brunello Cucinelli FW 2021, presentata oggi nell’ambito di Pitti Uomo 99, in diretta streaming dal borgo-azienda di Solomeo, dallo stilista e dal suo staff, prestatosi a indossare i nuovi capi, si dipana fra tradizione e innovazione, raccogliendo le formule affinate da anni di ricerca per creare uno stile essenziale, capace di andare al di là delle stagioni. “Il 2021 sarà l’anno della rinascita, come ha detto il sindaco Nardella questa mattina – spiega lo stilista – che ci riporterà a viaggiare e a seguire gli eventi in presenza, per cui abbiamo bisogno di vestiti nuovi. Ma non getterò i capi dello scorso anno, anche se mi ricorderanno sempre il dolore che ho provato a vedere in tv quelle file di bare, a pensare che avevo la responsabilità di duemila dipendenti interni e di migliaia di collaboratori esterni. Alle mascherine che fino a marzo non si trovavano. Ora, con i vaccini, sono convinto che il peggio sia passato”.

Il guardaroba dell’uomo nuovo di Cucinelli non rinnega i classici e gli elementi che si sono elevati al di sopra delle tendenze, ma per catturare lo spirito della nuova collezione l’esempio più esplicativo è il vestito gessato blu navy: pantaloni nel nuovo taglio, morbidi sulla parte alta della gamba, più stretti in fondo e corti sopra il malleolo, abbinati alla giacca doppiopetto, che non si porta più con camicia e cravatta, ma con il dolcevita in cachemire color panna. Ed è proprio la maglieria al centro delle nuove proposte, dolcevita, colli alti, gilet, sono gli elementi basic del nuovo guardaroba in cui i codici del gusto, le silhouette morbide e i dettagli raffinati rendono più portabili e disinvolte le formule dell’eleganza classica. Le texture intramontabili delle maglie rasate e delle coste inglesi si arricchiscono grazie alle lavorazioni chiné e vanisé, che si fondono con tecniche della tradizione e con nuove nuance di colori neutri.

Per quanto riguarda la nuova palette cromatica, gli immancabili toni beige spaziano dai chiarissimi off-white sino al brown, dal nebbia al lignite, ma sono le sfumature del grigio a dominare. Non manca il blu declinato nei toni più tenui fino a quelli formali del navy. In dialogo con i neutri, colori medio-scuri quali viola mirtillo e ortensia, rossi bordeaux e falò, verdi salvia e menta sono diffusi attraverso la maglieria dove vengono attenuati dalle lavorazioni. Le combinazioni dei capi ruotano intorno al senso di benessere e morbidezza diffuso dai volumi, dalla qualità dei materiali e dal comfort avvolgente della maglieria. Il casual assume un appeal elegante grazie alla giacca, elemento principe che nobilita il look, sintesi del mondo sartoriale e dei nuovi stimoli trasmessi da tessuti moderni e ricercati.

Tra i nuovi capospalla, accanto ai classici cappotti, un’ampia proposta di piumini e outerwear in diverse lunghezze e pesi, valorizzata da materiali leggeri come il cachemire rasato. Fibre nobili e tessuti moderni sono al servizio del comfort, della morbidezza e della leggerezza. Non mancano pellami morbidi e soffici e shearling. Le avvolgenti superfici della maglieria elevano lo stile dei piumini per creare nuovi capi speciali, che combinano la protezione dei capospalla imbottiti al pregio dei morbidi filati.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img