spot_img
lunedì 15 Luglio 2024
spot_img

Coronavirus: chiusi i parchi a Corciano: “I comportamenti anomali non cessano”

Da leggere

Le persone positive al nuovo Coronavirus sono arrivate a 164 in Umbria. Un nuovo caso, il secondo, è stato registrato proprio nelle ultime ore a Corciano. Ne dà notizia il Comune nella pagina Facebook ufficiale. Un caso “d’importazione” – si spiega – in quanto è avvenuto fuori dal comune di residenza. Non esiste, assicura il Comune, un cluster di Corciano. I contatti sono stati avvertiti e messi in isolamento. Come sempre l’amministrazione invita a non chiedere le generalità della persona contagiata, così come del suo luogo di residenza, dato che sono informazioni che non possono essere divulgate.

Quello che il Comune fa invece sapere è che domani martedì 17 marzo verrà emessa ordinanza per chiudere l’accesso ai parchi pubblici corcianesi. “La misura – spiega la nota su Facebook – si è resa necessaria purtroppo perché i comportamenti anomali non cessano, anzi (oggi c’era addirittura, caso non unico purtroppo, chi ha ben pensato di farsi due tiri a pallone in una delle nostre aree verdi). Il comune ricorda che anche per le uscite a piedi il DPCM è chiaro e va seguito. “Non esiste che si esca e si faccia combriccola” tuona l’amministrazione con tre punti esclamativi.
Le regole non vanno seguite per paura della sanzione, ma per la salute di tutti noi.

Corcianonline è accessibile liberamente e senza costi.
Ciò è possibile anche grazie al supporto di coloro che ci sostengono, convinti che un'informazione accurata sia fondamentale per la nostra comunità.
Se hai la possibilità, unisciti al nostro sforzo con una semplice donazione.





Può interessarti anche

Cerca nel sito

 

Ultime notizie

spot_img